rotate-mobile
Cronaca

Auto sospetta, scatta l'inseguimento: nascondevano mezzo chilo di eroina, arrestati

Il fermo è scattato martedì dopo un pedinamento partito da Padova, in zona Camin, e sconfinato a Grisignano di Zocco (Vicenza). In manette due albanesi ed un marocchino bloccati all'ingresso dell'autostrada A4

Nel tardo pomeriggio di martedì, durante un controllo del territorio, i carabinieri hanno notato un'auto di grossa cilindrata con a bordo tre stranieri aggirarsi in zona Camin, a Padova. I militari hanno quindi seguito gli spostamenti dell'auto che dopo essersi spostata lungo le strade periferiche ha sconfinato nella provincia di Vicenza.

SEGNALAZIONE.

L'auto si spostava molto lentamente tra bancomat, tabaccherie e supermercati: da Padova a Limena sino a Grisignano di Zocco (Vicenza). Mentre i carabinieri seguivano gli spostamenti dell'auto, al 112 è arrivata una telefonata di un cittadino che segnalava l'intrusione di un soggetto nel giardino di una villetta di Lissera. I militari hanno quindi deciso di intervenire bloccando il veicolo mentre stava imboccando l'autostrada A4.

L'ARRESTO.

Da un primo controllo non è stata rinvenuta alcuna refurtiva sebbene uno dei tre occupanti fosse noto per furti in abitazione. I militari hanno quindi deciso di controllare a fondo uno dei tre sorpreso con un involucro rigido avvolto da nastro adesivo occultato sotto i vestiti. L'uomo occultava un panetto contenente 515 grammi di eroina. I militari hanno quindi arrestato A.I., 23enne e R.K 18enne, entrambi albanesi e B.Y. 39enne marocchino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto sospetta, scatta l'inseguimento: nascondevano mezzo chilo di eroina, arrestati

PadovaOggi è in caricamento