menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le bandiere a lutto a palazzo Maldura; Elisa Valent (Facebook)

Le bandiere a lutto a palazzo Maldura; Elisa Valent (Facebook)

Aveva sconfitto la leucemia, la studentessa al Bo morta nella strage Erasmus in Spagna

Elisa Valent è una delle vittime del disastroso incidente avvenuto domenica a Terragona. Studiava Filologia Moderna a Padova. Bandiere listate a lutto a palazzo Maldura

Non aveva neppure 25 anni, Elisa Valent, la studentessa di Venzone (Udine), iscritta al corso di laurea magistrale in Filologia moderna all'università di Padova, morta domenica lungo l’Autopista 7 in Catalogna, all’altezza della cittadina di Freginals, provincia di Tarragona, circa 150 chilometri a sud di Barcellona. La ragazza stava facendo rientro nella città spagnola, dove viveva attualmente, dopo aver partecipato alla festa de Las Fallas di Valencia, una delle manifestazioni più celebri del Paese.

STUDIAVA A PADOVA. Dopo la triennale in Lettere ad Udine, Elisa aveva deciso di trasferirsi a Padova per la specialistica. Lo aveva fatto con la paura e l'emozione di chi si accinge ad affrontare un'avventura nuova. Con lo stesso entusiasmo si era adoperata, come volontaria, alla Fiera delle Parole, dove si occupava di accompagnare gli autori. E, allo stesso modo, aveva affrontato anche la decisione di partire per l'Erasmus. Un'esperienza che per lei era iniziata da appena qualche settimana, ad inizio febbraio.

AVEVA SCONFITTO LA LEUCEMIA. Un dolore immenso per la famiglia, un dolore troppo grande per il padre, Egidio, rimasto a Venzone mentre la mamma Anna e la sorella Sara sono partite per la Catalogna per il riconoscimento della salma. E pensare che Elisa, da bambina, aveva affrontato e sconfitto la leucemia. Una dura lotta contro il male che l'aveva resa la persona tenace ed appassionata che era diventata.

BANDIERE A LUTTO A PALAZZO MALDURA. In omaggio alla studentessa, bandiere listate a lutto a palazzo Maldura, dove Elisa faceva lezione. "Tutto il Dipartimento si stringe nel dolore e partecipa al cordoglio dei parenti, degli amici, dei compagni di studio e siamo particolarmente vicini con grande affetto alla famiglia di Elisa" ha commentato la professoressa Anna Bettoni, direttore del dipartimento di Studi linguistici e letterari dell'università di Padova.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento