rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Cronaca Cittadella

Si perde durante la difficile escursione: 33enne salvato nella notte

L'uomo, giunto sul Pian di Cimia, si era perso vagando a vuoto, per poi ritrovare la traccia ormai prossimo il buio e senza pila

Pochi minuti dopo le ore 18 di ieri, domenica 23 ottobre, la centrale del Suem è stata allertata tramite i parenti di un escursionista di 33 anni di Cittadella che si trovava in difficoltà nella zona del monte Pizzocco a san Gregorio nelle Alpi (Belluno).

I fatti

L'uomo, che non risultava più raggiungibile, dopo un po' di tempo è riuscito a chiamare a sua volta il 118, con la poca batteria residua: mentre nel contempo veniva allertato il Soccorso alpino di Feltre, risaliti tramite l'applicazione di geolocalizzazione alla sua posizione, gli è stato detto di non muoversi assolutamente e di non utilizzare il cellulare. Una squadra veloce è subito partita con una previsione di 3 ore di cammino, mentre un'altra l'ha seguita: l'escursionista era partito alle 11 per completare l'anello del Pizzocco, un giro molto impegnativo che richiede 7 ore lungo il sentiero 852 dalla Val Scura a Passo Forca, passando al sentiero 851 da Passo Cimia, Forcella Intrigos e discesa a San Gregorio. Solo che, giunto sul Pian di Cimia, si era perso vagando a vuoto, per poi ritrovare la traccia ormai prossimo il buio e senza pila. Con una squadra ferma a Forcella Intrigos a fare da ponte radio e garantire le comunicazioni dato che oltre quel punto la rete è assente, i soccorritori hanno individuato e raggiunto verso le 22 l'uomo, che stava bene. Dopo averlo dotato di imbrago e frontale, i soccorritori lo hanno assicurato dato il terreno difficile in cui si trovava. Con lui la squadra è quindi ridiscesa a valle, verso l'abitato di San Gregorio. L'intervento si è chiuso a mezzanotte e mezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si perde durante la difficile escursione: 33enne salvato nella notte

PadovaOggi è in caricamento