menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco Michele Schiavo al Brunelleschi Street Party

Il sindaco Michele Schiavo al Brunelleschi Street Party

Da Parigi a Cadoneghe le “Feste dei vicini” con lo street party

Nata nel 1999 nella ville lumière, l'iniziativa è nata per rafforzare i legami di vicinato e lottare contro l'isolamento e l'insicurezza urbana. Sabato 21 giugno si è tenuta nelle vie Brunelleschi e Vasari

Rafforzare i rapporti di vicinato e diffondere la cultura della convivenza e della solidarietà: sono gli obiettivi della "Festa dei vicini", iniziativa internazionale promossa in Italia da Anci e Federcasa con il patrocinio della Commissione europea, cui ora si associa anche il comune di Cadoneghe. E proprio sabato scorso, 21 giugno, per spontanea iniziativa di un gruppo di cittadini delle vie Brunelleschi e Vasari, si è tenuta la prima “Brunelleschi Street Party”, festa con tanto di gruppo musicale, cibi e bevande.

DA PARIGI CON FURORE. Lanciata nel 1999 a Parigi, la Festa dei Vicini è stata poi estesa a livello europeo. L’iniziativa è nata allo scopo di sviluppare la convivialità e rafforzare i legami di prossimità per lottare contro l'isolamento, di diffondere politiche di prevenzione della sicurezza urbana e di costruire un'Europa più solidale. Gli abitanti di un palazzo o di uno stesso quartiere organizzano una festa, un buffet o un aperitivo con i vicini: il meccanismo è creare un’occasione di incontro per superare i piccoli conflitti e le difficoltà del quotidiano.

ROMPERE L'ANONIMATO. “Il Comune di Cadoneghe ha deciso di aderire subito a questa proposta – dchiara il sindaco Michele Schiavo –, che a mio parere riscuoterà consenso e interesse anche nel nostro territorio. Favorire il dialogo, la cooperazione solidale e il buon vicinato sono obiettivi fortemente condivisibili. La festa dei vicini è una proposta, un primo passo per vivere meglio nel proprio ambiente quotidiano, nonché l’occasione per avviare progetti comuni, per rompere con l’anonimato e l’isolamento, per rinforzare la solidarietà di prossimità. Invito tutti i cittadini che avessero in animo di organizzarne una a consultare il sito https://www.festadeivicini.anci.it, dove si trovano utili consigli pratici. Da parte sua, l’amministrazione comunale farà quanto di sua competenza per assicurare la buona riuscita della festa”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento