menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Monsignor Giovanni Nervo (fonte: diocesipadova.it)

Monsignor Giovanni Nervo (fonte: diocesipadova.it)

L'addio in Duomo a Nervo, il prete "povero" che fondò la Caritas

Si sono svolti questa mattina nella cattedrale di Padova i funerali di monsignor Giovanni Nervo. Presenti numerose autorità civili ed ecclesiali. Il vescovo Mattiazzo, nella sua omelia di commiato, ha annunciato che a breve gli verrà dedicata una giornata di studio

"Monsignor Nervo ci ha dato una splendida testimonianza. Nato povero, è vissuto povero, è morto povero. Ha amato “non a parole e con la bocca, ma nei fatti e nella verità” (Cfr.1 Gv 1,2-3). Non ci ha lasciato un testamento spirituale scritto a parole. Il testamento, l’eredità preziosa che ci lascia è la sua stessa vita, è il suo luminoso esempio". Così oggi il vescovo di Padova monsignor Antonio Mattiazzo ha concluso, in un duomo riempitosi di amici, conoscenti, autorità civili ed ecclesiali, con fuori un'eccezionale giornata di pioggia mista a neve, l'omelia di commiato per i funerali di monsignor Giovanni Nervo, fondatore e primo presidente di Caritas Italiana.

MONSIGNOR NERVO: LA MORTE GIOVEDÌ SERA, ECCO CHI ERA

GIORNATA DI STUDI. Il vescovo Mattiazzo ha annunciato che a breve verrà dedicata una giornata di studio a monsignor Nervo, un "prete inserito nel tessuto vivo e drammatico delle vicende del suo tempo", lo ha definito nella sua omelia.

LE AUTORITÀ CIVILI ED ECCLESIALI. Tra i numerosi concelebranti era presente Giuseppe Merisi, vescovo di Lodi, presidente di Caritas italiana, il vescovo di Adria-Rovigo Lucio Soravito, i vescovi emeriti di Vittorio Veneto Alfredo Magarotto e di Mantova Egidio Caporello, che era segretario generale Cei quando Nervo era presidente di Caritas Italiana. E ancora era presente il direttore di Caritas italiana don Francesco Soddu e molti altri direttori di Caritas diocesane. Accanto al sindaco di Padova, Flavio Zanonato, numerosi esponenti della giunta e del consiglio comunale, della Provincia, il prefetto Ennio Sodano e il questore Vincenzo Montemagno, il colonnello Renato Chicoli, comandante provinciale dei carabinieri, alcuni parlamentari ed ex parlamentari (Margherita Miotto, Paolo Giaretta, Giustina Destro, Carlo Fracanzani), i consiglieri regionali Claudio Sinigaglia e Piero Ruzzante, il segretario nazionale Cisl Giorgio Santini, il presidente nazionale delle Acli Gianni Bottalico e molti altri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento