Furto di 54 kg di stupefacenti da Medicina Legale e suicidio di Luciano Tedeschi: riapre l'indagine

A sedici anni di distanza la Procura di Padova riapre l’inchiesta sul furto di cinquantaquattro kg di droga trafugati dal laboratori di Medicina Legale. E si riapre anche il caso del suicido di Luciano Tedeschi

A sedici anni di distanza la Procura di Padova riapre l’inchiesta sul furto di cinquantaquattro kg di droga trafugati dal laboratori di Medicina Legale. E si riapre anche il caso del suicido di Luciano Tedeschi. 

Furto

Dello stupefacente rubato non si è mai ritrovata traccia. Parliamo di 49 g di eroina, 5,8 di hascisc e 64 grammi di marijuana. Una delle stranezze di questo caso è data dal fatto che di tutto queste stupefacente non ne è mai stato rinvenuto neppure un grammo. Per essere chiari, quella droga non è finita per le strade e spacciata al dettaglio, semplicemente è sparita nel nulla. Un elemento importante perché la droga che viene sequestrata immediatamente finisce classificata. Ogni partita ha delle sue particolarità che in qualche modo ne certificano le caratteristiche. Per questo quando si sequestrano dei quantitativi di stupefacenti si riesce a stabilire da che partita proviene. Di quella trafugata, nessuna traccia. Sparita, volatilizzata. Una delle possibilità quindi, uno dei motivi che potrebbe aver innescato o c il furto, potrebbe essere quello di mettere discredito sull’istituto.

Luciano Tedeschi

La riapertura del fascicolo consente anche di ritornare su un’altra brutta pagina di quella primavera 2004, il suicidio di Luciano Tedeschi. Fodantore del laboratorio, la sua vita termina tragicamente il 22 aprile del 2004, quando si getta dal balcone del terzo piano della sua abitazione in un condominio a San Bellino. La famiglia sono anni che insiste, ci sono troppi aspetti che non sono stati chiariti. 

Famiglia

«Siamo felici di sapere che la procura di Padova ha riaperto il fascicolo sul furto di droga avvenuto a medicina legale 16 anni fa, speriamo che si faccia luce su una vicenda mai chiarita che ha portato al suicidio nostro padre». Con queste parole le figlie di Luciano Tedeschi hanno commentato all'Ansa la decisione della Procura di riaprire le indagini. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade insanguinate: perde il controllo dell'auto sui Colli, muore noto barista di 31 anni

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Malore improvviso: è mancato nella notte il Primo Dirigente Medico della Polizia di Stato, Massimo Puglisi

  • Si schianta con un ultraleggero nella Bassa: morto il pilota 52enne

Torna su
PadovaOggi è in caricamento