Colpo grosso al cantiere: spariscono tonnellate di rame, gasolio e attrezzi

Un furto dall'ingente bottino è stato consumato la notte tra domenica e lunedì nella zona industriale ai danni di un magazzino dove erano stoccati alcuni materiali da smaltire

(foto: archivio)

Non solo numerosi e costosi attrezzi per l'edilizia. Il colpo grosso ha fruttato anche più di due tonnellate di "oro rosso" e diversi litri di gasolio.

Ladri specializzati

Il furto si è verificato tra domenica e lunedì in corso Stati Uniti, all'interno di un capannone che un tempo ospitava un'azienda e che oggi è di proprietà della società Fratelli Lando. Nello stabile si trova attualmente un cantiere che doveva smaltire l'ingente quantità di materiali stoccati all'interno e il responsabile al suo arrivo lunedì mattina si è trovato davanti alle evidenti tracce del passaggio dei ladri. Un gruppo, certamente e altrettanto certamente ben addestrato per imprese di quel calibro. I banditi infatti hanno agito in modo chirurgico, tranciando la grossa catena che assicurava il cancello esterno usando quattro pesanti cesoie rinvenute e sequestrate dalla polizia che ha eseguito il sopralluogo. Dall'interno mancavano smerigliatrici, trapani da cantiere e una cloche per macchine operatrici, tutti utensili da cantiere dal costo piuttosto elevato poiché destinati all'uso professionale. Inoltre i ladri hanno asportato il gasolio contenuto in un escavatore e ben 2,5 tonnellate di cavi di rame. Questo dettaglio fa propendere per un furto su commissione, simile ad altri avvenuti nel Padovano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento