Giornate dello spettacolo nel Veneto, soddisfazione dell’Agis

Un'occasione di dibattito tra operatori del settore

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

«Una giornata di lavori con risultati eccezionali, al di sopra di ogni nostra aspettativa». Questo il commento del presidente della delegazione interregionale Agis Tre Venezie, Franco Oss Noser, al termine della sesta edizione del convegno annuale «Le giornate dello spettacolo nel Veneto», svoltosi venerdì 28 settembre 2012, a Villa Contarini a Piazzola Sul Brenta. Una giornata di incontro e dibattito tra operatori del settore dedicato allo spettacolo nel territorio del Veneto dal significativo titolo «Impresa, cultura, spettacolo».

TAVOLO PERMANENTE. Molto importanti gli impegni che Marino Zorzato, vicepresidente e assessore regionale alla Cultura, ha fatto propri su richiesta dell’Associazione generale italiana dello spettacolo. In primis la costituzione di un tavolo permanente Regione Veneto-Agis Tre Venezie di analisi e pattuizione sulle politiche regionali dello spettacolo. In tale contesto verrà analizzato e messo a punto l’inserimento delle attività culturali dello Spettacolo nel programma dei Fondi Strutturali Europei 2014 – 2020.

VENEZIA CAPITALE CULTURA EUROPEA. In previsione, inoltre, della candidatura di Venezia Nordest 2019 a Capitale Europea della Cultura, la Regione ha delegato all’Agis l’attività di gestione e sintesi di un tavolo di lavoro, che comprenderà tutte le realtà che operano nel mondo dello spettacolo di Veneto, Friuli Venezia Giulia e Provincie Autonome di Trento e Bolzano, per la realizzazione di un progetto unitario del Triveneto.

CONFINDUSTRIA. Sempre nel corso della giornata, Agis Tre Venezie ha annunciato l’intenzione di avviare un’azione comune con la Confindustria del Veneto per l’elaborazione di progetti culturali in collaborazione tra il mondo dello spettacolo e quello delle attività produttive.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento