menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carabinieri durante un arresto

Carabinieri durante un arresto

Botte con bastone al figlioletto Condomini chiamano carabinieri

Gli uomini dell'Arma hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia un nigeriano quarantenne residente a Padova che ha infierito per quasi un'ora contro il figlio di sette anni. Chiamata anche da Telefono Azzurro

Mercoledì mattina ha cominciato a picchiare il figlioletto di 7 anni, infierendo su di lui per quasi un'ora. E non era la prima volta. I condomini hanno allertato i carabinieri che hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia un 40enne nigeriano in possesso di regolare permesso di soggiorno, di professione operaio, attualmente in cassa integrazione.

LE VIOLENZE. Dall'appartamento dove l'uomo abita con il bambino continuavano a levarsi le grida disperate del piccolo, riempito di botte con la scusa di qualche guaio combinato in casa. Il padre lo ha colpito perfino con un bastone. In via Volterra, a Padova, condomini e vicini non sono rimasti ad ascoltare in silenzio, quelle urla erano strazianti. La situazione si faceva sempre più intollerabile, così si sono riuniti nel pianerottolo del condominio; tutti d'accordo: bisognava fare qualcosa. Hanno deciso di bussare alla porta del nigeriano che però non ha mai aperto, continuando con le percosse, a quel punto restava ben poco da fare se non allertare le forze dell'ordine. Almeno 10 le telefonate arrivate al Comando provinciale dei carabinieri per denunciare quello che stava succedendo, fra queste anche una chiamata da parte di Telefono azzurro.

L'ARRESTO. I carabinieri hanno mandato una squadra sul posto e a loro il 40enne ha aperto subito. Il bambino piangeva disperato e ricoperto di lividi, un'ambulanza lo ha trasportato in ospedale dove è stato ricoverato per degli accertamenti, i medici infatti, dopo aver riscontrato numerose echimosi, non hanno escluso la presenza di lesioni interne non verificabili ad occhio nudo. Nel frattempo i vicini di casa hanno raccontato ai militari dei continui e reiterati episodi di violenza perpetrati anche in passato da parte dell'uomo nei confronti del figlioletto. Le loro testimonianze sono state raccolte a varbale una per una e per il nigeriano, padre di un altro figlio di 10 anni, è scattato l'arresto per maltrattamenti in famiglia.

LA MADRE. La madre del bambino, al momento dell'accaduto si trovava in Nigeria, e in giornata è partita per fare rientro in Italia. Il piccolo è ora nelle mani dei servizi sociali del Comune di Padova.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento