Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca Stanga / Via Venezia

Risolto il "giallo" della Stanga: la pericolosa fuga dopo un banale incidente

Il 6 settembre una padovana classe 1995 su Giulietta, dopo un tamponamento con una Polo guidata da una ragazza nigeriana, voleva dileguarsi perchè in ritardo al lavoro. Per lei ora il rischio di sanzioni e denunce

Dopo il primo video Alain Luciani ha reso pubblico anche il secondo. Di fatto la fine di un'avventura da incubo per una ragazza nigeriana di Padova. Risolto il "giallo" legato al video che ieri 14 settembre il politico locale Alain Luciani ha postato sui social e che in pochi minuti è stato condiviso da migliaia di persone. La scena è del 6 settembre scorso e si svolge nel piazzale della Stanga. Dalla ricostruzione effettuata dalla polizia che sta seguendo l'attività, Una donna italiana classe 1995 al volante di una Alfa Giulietta ha avuto un incidente stradale di poco conto con una seconda vettura guidata da una donna nigeriana anch'essa residente a Padova. All’atto di scambiarsi le generalità, la conducente della Giulietta si sarebbe rifiutata di fornire i propri dati per il CID e, sostenendo di avere fretta per raggiungere il luogo di lavoro, ha ingranato la marcia ed è ripartita. La conducente dell’altro veicolo, una Polo, a quel punto, si è aggrappata volontariamente al cofano della Giulietta che ha percorso qualche centinaio di metri, come si vede nel video, fino a fermarsi e consentirne la discesa all'altezza di un'area di servizio. La donna nigeriana ha riportato lesioni guaribili in 5 giorni, ma non è ancora chiaro se dipendenti dal precedente urto o dalla salita sul cofano. Tutti gli aspetti della vicenda saranno approfonditi dalla Polizia Stradale che sta indagando sul caso.

Il momento in cui la padovana si ferma dal benzinaio e la donna sul cofano riesce a scendere

Cosa rischia la conducente della Giulietta

Dal primo video uscito sui social si nota come la donna alla Stanga, inverta la marcia in una zona dove a terra vi è la linea continua. Tale reato, da Codice della Strada, provoca l'immediato ritiro della patente da uno a tre mesi, oltre alla perdita di 8 punti sul documento di guida. Le manovre azzardate che l'hanno vista suo malgrado protagonista potrebbero inoltre tramutarsi in sanzioni amministrative, ma anche in denunce penali. Sia il primo che il secondo video sono ora nelle mani della Polizia Stradale per tutte le verifiche del caso. La donna verrà sentita per capire cosa l'abbia spinta a mettere a rischio la vita di una seconda persona. Bisognerà anche capire se al momento del tamponamento la Giulietta fosse in regola con l'assicurazione e la revisione. Quando il 6 settembre finalmente si è fermata nell'area di servizio la proprietaria dell'auto è stata redarguita non poco dai benzinai che hanno temuto il peggio vedendo la scena. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Risolto il "giallo" della Stanga: la pericolosa fuga dopo un banale incidente
PadovaOggi è in caricamento