menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapina commercianti offrendo caffè o dolci corretti con narcotici

In manette l'informatrice scientifica per prodotti odontoiatrici Barbara F., 40 anni di Padova. 4 gli episodi al centro delle indagini: vittime amici vicentini della donna. Li addormentava o faceva star male per rubargli il denaro dalla cassa

Spregiudicata al punto che, in un'occasione, aveva pure chiesto a una signora di tenerle per un attimo il vassoio con due caffè, versando sotto i suoi occhi del liquido in una tazzina. Si tratta di Barbara F., 40enne di Padova, informatrice scientifica per prodotti odontoiatrici arrestata dalla squadra mobile di Vicenza perché ritenuta responsabile di almeno 4 rapine – secondo quanto emerso dalle indagini coordinate dal pm Paolo Pecori - ai danni di commercianti vicentini che la donna, approfittando del suo rapporto di amicizia con questi ultimi, narcotizzava offrendo loro caffè, una pasta, una bibita e in un caso anche delle ciliegie sotto spirito, tutti “corretti”.


SALUTE A REPENTAGLIO. Secondo l'accusa era lei stessa che si premurava ad andare al bar portando il tutto in negozio. Da quanto scrive il gip Dario Morsan nell'ordinanza, la donna "non esitava ad ingannare gli amici mettendo a repentaglio la loro salute per sottrarre denaro". Nel primo caso un commerciante si era sentito male dopo aver bevuto un caffé ed era stata la stessa donna a chiamare un'ambulanza che ha portato il malcapitato in ospedale. Al ritorno in negozio, questi si è accorto che gli era sparito il denaro dalla cassa. In altre occasioni le vittime si erano sentite male o si erano addormentate, tutte si erano poi trovate “alleggerite” del denaro. In tutti i casi c'era sempre la donna, che poi scompariva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento