menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Al centro, Luciano Fior

Al centro, Luciano Fior

Polizia provinciale diventa servizio A capo il venetista Luciano Fior

Si tratta di un dipendente dell'Ente al quale viene affidato il compito dell'accorpamento ai settori Agricoltura, caccia e pesca, cave e polizia mineraria. Abolito il corpo, non sarà comandante ma agente giudiziale

Il corpo della polizia provinciale di Padova verrà trasformato in servizio. Il nuovo responsabile designato è Luciano Fior. Si tratta di un dipendente di palazzo Santo Stefano, al quale viene affidato il compito di accorpare il servizio al settore Agricoltura, caccia e pesca, cave e polizia mineraria. Fior, non sarà quindi comandante poiché non esisterà più il corpo della polizia provinciale, ma ha l’abilitazione di agente giudiziale.

VENETISTA. 57 anni, Fior ha svolto il ruolo di comandante della polizia locale di un Comune veneziano, è stato carabiniere, ha lavorato nella polizia provinciale in altre Province ed è stato guardia parco. "Ho sempre avuto un amore particolare per l’ambiente – ha detto – inoltre la mia esperienza pregressa mi aiuterà a gestire al meglio il grande lavoro che ci attende. Conosco il territorio da vicino quindi sono convinto di poter realizzare gli obiettivi che ci siamo dati". Nel 2012 si era candidato come sindaco a Piombino Dese per la lista indipendentista "Veneto Stato".

RISORSA INTERNA. "La decisione nasce nell’ambito del riordino della Provincia voluto dalla legge 56 che ha stabilito le funzioni certe lasciate all’amministrazione provinciale e noi ci stiamo muovendo per attuare questo riordino – ha spiegato il presidente Enoch Soranzo - La polizia provinciale sarà messa a disposizione dei Comuni e dei territori. Abbiamo voluto individuare all’interno dell’ente una persona con il curriculum giusto per poter affrontare questa sfida. In questo modo attuiamo il principio del risparmio e della valorizzazione delle risorse umane presenti perché tra i 422 dipendenti della Provincia ci sono grandi eccellenze".
  
IN SUPPORTO AI COMUNI. "La trasformazione del corpo in servizio – ha spiegato il consigliere delegato Vincenzo Gottardo – consentirà alla polizia provinciale di fare da supporto ad altri servizi come l’agricoltura, l’ambiente, caccia e pesca e tutto ciò che attiene alla Provincia incluso il controllo stradale. È una scelta fatta a vantaggio dell’ente e del territorio perché così saremo presenti anche nelle aree più lontane dando supporto ai Comuni e alle polizie locali. Il nuovo responsabile vanta un curriculum di grande esperienza e conoscenza del territorio quindi insieme al personale inizieremo ora a programmare l’intenso lavoro che ci attende". Nei prossimi giorni, la Provincia convocherà un tavolo cui saranno invitati tutti i Comuni incluso Padova, le forze dell’ordine e le polizie locali per presentare le novità e avviare tutti insieme un ragionamento più ampio a servizio del territorio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Come fare una manicure semipermanente in casa senza l’uso della lampada

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento