Roberto Capucci e i suoi abiti scultura domenica 19 maggio all'Orto Botanico

L’incontro con il pubblico si inserisce nell’ambito dell’iniziativa che da sabato 18 a lunedì 20 maggio  vede Orto botanico ospitare una piccola selezione dei più significativi abiti scultura di Roberto Capucci e delle immagini di fiori del fotografo Massimo Gardone

Foto Massimo Gardone - Opera di Roberto Capucci

Domenica 19 maggio nella Sala delle colonne dell'Orto botanico dalle 15.30 Roberto Capucci e Massimo Gardone risponderanno alle domande del pubblico sul proprio lavoro artistico e creativo in un incontro dal titolo “Forme della natura, forme dell'arte”. Alle ore 16.00 i protagonisti della mostra “L'atelier dei fiori incontra l'Orto botanico” si sposteranno in Auditorium per raccontare il costante dialogo tra arte e natura, fonte d’ispirazione per le loro creazioni. Insieme a Roberto Capucci e Matteo Gardone interverrà Barbara Baldan, Prefetto dell’Orto botanico di Padova. Durante l’evento sarà possibile acquistare una copia del catalogo della mostra.

Orto botanico

L’incontro con il pubblico si inserisce nell’ambito dell’iniziativa che da sabato 18 a lunedì 20 maggio (sabato dalle 14.00 alle 19.00 mentre domenica 19 lunedì 20 maggio dalle 9.00 alle 19.00) vede Orto botanico ospitare una piccola selezione dei più significativi abiti scultura di Roberto Capucci e delle immagini di fiori del fotografo Massimo Gardone (la visione della mostra è compresa nel biglietto di ingresso all’Orto). Il tema della mostra “L’Atelier dei fiori incontra l’Orto botanico” è il mondo floreale come ispirazione per l’arte: fonte inesauribile di modelli e suggestioni di forma, astrazione e bellezza. Roberto Capucci, couturier, nato a Roma dove vive e crea, ha iniziato la sua attività nel 1951 con il gruppo di Giovanni Battista Giorgini, legando indissolubilmente il suo nome alla nascita della moda italiana. Semplicemente unico, nei suoi oltre 60 anni di attività Capucci ha creato abiti che sono considerati delle vere e proprie sculture, esposte nei principali musei di tutto il mondo. Tra personali e collettive, sono più di cento le mostre che lo hanno visto protagonista. Massimo Gardone, fotografo, nato a Genova, vive e lavora a Trieste. Inizialmente ispirato dal mondo teatrale e della danza e attratto dalle forme floreali, ha sviluppato una ricerca di ripresa e trattamento delle immagini che lo ha condotto a lunghi sodalizi con i più importanti designer italiani. I suoi fiori sono diventati anche copertine di libri, tessuti pregiati, originali pezzi d’arredo.

Fascination of Plants Day,

In occasione del Fascination of Plants Day, nei giorni in cui tutto il mondo celebra il fascino e la bellezza delle piante, l’Orto botanico propone un calendario di appuntamenti tra arte, natura e scienza, che si conclude nella Giornata internazionale della biodiversità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione #IoApro: l'elenco di bar e i ristoranti che aderiscono all'iniziativa

  • La pasticceria Le Sablon fa servizio al tavolo per #ioapro: prese le generalità a clienti e titolare

  • Andrea Pennacchi: «So taca na machina, ma respiro. Grazie a tutti i medici, sono in buonissime mani»

  • Famiglia si sbronza per "dimenticare" il parente morto: 17enne sviene, i genitori sfondano la porta del pronto soccorso per farlo curare

  • Maxi-incendio ad Albignasego: a fuoco l'ex In Bloom, una persona intossicata

  • Solesino: primo comune italiano a dotarsi di un'Alfa Romeo Stelvio per la polizia locale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento