menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Droga al Duomo: nascondono dosi nella porta d'ingresso principale

Intorno alle 2 di giovedì, tre individui sono stati notati dagli agenti di polizia in servizio in zona Duomo a Padova. Alla vista della pattuglia i tre si sono dati alla fuga occultando hashish e cocaina tra le assi di legno d'accesso

Nella notte tra mercoledì e giovedi, tre nordafricani sono stati notati davanti al sagrato del Duomo di Padova dalla pattuglia delle Volanti in servizio nella zona. I tre, alla vista degli agenti, si sono dati alla fuga. È scattato dunque un breve inseguimento e nel mentre, gli agenti hanno notato che gli individui si avvicinavano alla porta d'ingresso della cattedrale gettando a terra degli involucri.

DROGA OCCULTATA. Una volta presi, i poliziotti sono tornati all'ingresso del Duomo notando che i tre, un marocchino 25enne, un tunisino 21enne ed un connazionale 30enne, avevano nascosto la droga tra le assi di legno della porta d'accesso principale, per un quantitativo di 13 grammi di hashish e mezzo grammo di cocaina.

DENUCIATI. I tre sono stati quindi denunciati per detenzione ai fini di spaccio e il marocchino è stato inoltre denunciato per aver violato un provvedimento del questore: l'uomo, clandestino, da mesi doveva lasciare l'Italia. Ad un secondo passaggio della volante nel luogo dove sono avvenuti i fatti, sono stati trovati altri 20 grammi di hashish sempre nella porta d'accesso del luogo sacro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento