Appena liberato, i carabinieri lo tengono d'occhio: spaccia di nuovo e finisce in carcere

Era stato arrestato martedì, dopo che aveva cercato di disfarsi di un panetto di hashish gettandolo nell'acqua dell'isola Memmia, in Prato. Giovedì è finito nuovamente in manette

La droga sequestrata

Martedì scorso era stato pizzicato a spacciare in Prato della Valle, dove aveva cercato di disfarsi di un panetto di un etto di hashish gettandolo nella canaletta dell'isola Memmia. Arrestato, M.S., 20enne croato residente in città, scarcerato a seguito del processo per direttissima, ma tenuto sotto stretto monitoraggio dai carabinieri che non lo hanno perso di vista, è finito nuovamente in manette ed attualmente si trova in carcere, a disposizione dell'autorità giudiziaria.

LA DROGA IN CASA. I militari dell'arma avevano notato come il giovane avesse continuato a vendere hashish. Fermato sulla porta di casa e trovato in possesso di alcune dosi di stupefacente, gli è stata quindi perquisita l'abitazione, dove sono stati rinvenuti 384 grammi di hashish, un coltellino e un cellulare, più mille euro. Droga, soldi e materiale sequestrati.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Cantine aperte, degustazioni, fiere, concerti e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

  • Grande fiera nel pieno centro del paese: deviazioni per auto e bus

Torna su
PadovaOggi è in caricamento