Subisce due rapine in due giorni: gli entrano in casa armati di coltello e pistola

Il protagonista della sfortunata vicenda è il conte Antonio Caudullo, i malviventi sono entrati nella sua abitazione due mattine di seguito. Nel primo caso l'uomo è riuscito a convincerli ad andarsene, nel secondo è riuscito a fuggire e dare l'allarme

Il conte Antonio Caudullo

Due mattine di seguito rappresentano certamente un record. In negativo, s’intende. Sfortunato protagonista della vicenda è il conte Antonio Caudullo, che si è ritrovato due malviventi in casa la mattina di mercoledì 22 luglio. Erano circa le sette, i due, uno probabilmente dell’est e l’altro nordafricano, scavalcando il cancello hanno raggiunto il garage dove hanno aspettato l’uomo. Imbavagliato con del nastro adesivo all’uomo è stato ripetutamente chiesto dove tenesse la sua collezione di orologi.

Armi e bavagli

«Ieri mattina - ci racconta il conte sul cancello di casa - ho avuto questa brutta sorpresa. Due malviventi armati di coltello e pistola mi hanno assalito e imbavagliato. Dal garage mi hanno condotto in casa, dopo avermi fatto togliere l’allarme: gli ho dato un orologio di valore, un Iwc, dei soldi, mille e cento euro. Ma non erano soddisfatti, erano convinti avessi una collezione di orologi di valore mentre non è così. Li ho pregati di togliermi lo scotch dalla bocca perché facevo fatica a respirare. Lo hanno fatto e a quel punto li ho invitati ad andarsene, facendo presente che presto sarebbero arrivate le signore delle pulizie e così se ne sono andati». Non ha fatto denuncia? «Sinceramente no, ero più preoccupato per la salute, per il cuore, quindi sono andato subito a farmi fare un controllo medico. E sto bene per fortuna».

Pistola e fuga

Di fronte all’abitazione c’è un bar. Se nel caso della rapina del 22 luglio nessuno si è accorto di nulla, l’episodio del giorno dopo invece è stato notato dal barista che gestisce il locale di fronte a casa del conte Caudullo. «Ho visto un uomo con uno zainetto scavalcare il cancello dell’abitazione - ci racconta il titolare - e così l’ho rincorso per via Palestro ma lui si è voltato verso di me agitando una pistola così io mi sono fermato e lui è sparito. Poco dopo è arrivata la polizia scientifica alla quale ho raccontato tutto quello che sto raccontando anche a voi», ci dice. E’ partendo da questo racconto che chiediamo al conte Caudullo di raccontarci cosa è accaduto: «Stamattina scendo in garage e mi ritrovo uno dei due, con coltello e pistola. Siamo andati su, gli ho offerto settecento euro ma gli ho fatto presente che mi avrebbe lasciato senza e lui mi ha restituito cento euro. Una cosa da gentiluomini - ironizza il conte - ma lui insisteva che voleva gli orologi che però non avevo». E poi cosa è successo? «A quel punto mi sono molto preoccupato, ho cercato quindi di indirizzarlo nel lato della stanza più lontana possibile dalla porta e in un momento di distrazione del malintenzionato ho aperto la porta e sono scappato in strada urlando».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mickey Mouse

E’ un uomo molto elegante e gentile, il conte Antonio Caudullo, ma anche molto spiritoso. Quando gli chiediamo come si sente ci risponde con un grande sorriso facendoci presente che sta per prendere un aereo perché vuole cambiare aria per un po’. Non gli chiediamo dove andrà ma rincuora vederlo stare bene nonostante la brutta esperienza. Il conte Antonio Caudullo è l’unico nipote di Tano Caudullo, la prima voce di Mickey Mouse - Topolino. E proprio dalla Disney è arrivata la prima delle tante telefonate che ha ricevuto dopo questa brutta avventura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: primo caso di alunno positivo nel Padovano, classe e docenti in isolamento

  • Voto, ecco i dati di affluenza a mezzogiorno

  • L’amore trionfa: sistemato a tempo di record il murale di Kenny Random imbrattato nella notte

  • Kenny Random, imbrattato il murale più fotografato di Padova

  • Live - Subito una classe isolata, tamponi a tappeto e didattica a distanza

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento