Cronaca

Uccise ladro, accusa di “eccesso colposo di legittima difesa”

Il tabaccaio Franco Birolo nel 2012 a Civè di Correzzola sparò al malvivente sorpreso a rubare nel suo negozio. Per il pm Roberti: "Ha esagerato nella legittima difesa"

Secondo il pm Benedetto Roberti, Franco Birolo, il tabaccaio di Civè di Correzzola che nell’aprile del 2012 sparò al malvivente sorpreso a rubare nel suo negozio, dovrà rispondere di “eccesso colposo di legittima difesa”.

IL GENERALE IADANZA: NON ECCEDERE NELL'USO DI ARMI

I TRE MOTIVI DELLA DECISIONE. L’uomo era inizialmente accusato di omicidio volontario ma, come riportano anche i quotidiani locali, al termine delle indagini è emerso come in realtà avrebbe ecceduto nel gesto per tre motivi: Birolo stava usando l’arma per la prima volta, i due malviventi erano disarmati, e, infine, sembra che la vittima stesse tentando la fuga al momento di essere colpito dall'arma. Il processo dovrebbe cominciare nel 2015.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccise ladro, accusa di “eccesso colposo di legittima difesa”

PadovaOggi è in caricamento