Cronaca Via Principe Amedeo

Creano confusione alla cassa per intascare più resto: denunciati

Sono stati deferiti per truffa, due uomini di 44 e 36 anni. La coppia di malviventi aveva appena raggirato due bar, in via Principe Amedeo e in via Atheste ad Este, riuscendo ad asportare 50 euro in entrambi i casi

Il Carlo bar in via Principe Amedeo

Prima ci hanno provato con due bar del centro di Este, l'Art Caffè e l'Ibisco, senza ruscirvi, poi sono entrati al Carlo bar di via Principe Amedeo e all'Eni bar di via Atheste, e qui la truffa è andata a segno.

LA TRUFFA. Sono entrati uno alla volta, fingendo di non conoscersi. Poi entrambi si sono avvicinati alla cassa, iniziando a parlare contemporaneamente, in modo da creare confusione tra il personale, e, con la scusa di farsi cambiare delle banconote, hanno intascato più denaro di quanto effettivamente gli fosse dovuto. In tutti e due i locali sono stati asportati 50 euro.

PRESI. La coppia di malviventi si è poi allontanata a bordo di una Fiat Panda presa a noleggio. I due sono però stati intercettati dai carabinieri dell'aliquota radiomobile della compagnia di Este, lungo la statale di Stanghella. I militari hanno identificato i due individui in un 44enne e un 36enne, originari entrambi di Somma Vesuviana, in provincia di Napoli, già gravati da precedenti specifici. Per tutti e due, giovedì mattina, è scattata la denuncia per truffa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Creano confusione alla cassa per intascare più resto: denunciati

PadovaOggi è in caricamento