Truffe alla terza età: i carabinieri incontrano gli anziani di Fontaniva

Nuovo evento a cura dei militari del maggiore Saccomanno, da sempre impegnati nell'insegnare alle persone anziane a difendersi da malintenzionati e approfittatori

L'Arma dei carabinieri continua la sua capillare opera di informazione per mettere in guardia gli anziani dai truffatori, sempre più abili e spietati.

L'evento

Dopo l'incontro del 20 settembre a Camposampiero, i militari del maggiore Giuseppe Saccomanno, comandante della compagnia di Cittadella, tornano a visitare gli anziani. Il 29 settembre l'incontro informativo si è svolto a Fontaniva, nel corso del tradizionale Pranzo della terza età organizzato all'interno della Isoli Spa. Realizzato in collaborazione con il Comune e con la collaborazione della parrocchia che ha organizzato il pranzo, l'incontro ha visto i carabinieri in prima linea per fornire un supporto concreto ai più di cento partecipanti. Insieme a loro, il sindaco Sergio Pilotto, il parroco don Andrea e i rappresentanti dell'azienda.

Consigli utili

Insieme al luogotenete Renato Lago, comandante della stazione di Cittadella, il maggiore Saccomanno ha dato alle potenziali vittime consigli e suggerimenti per evitare di incappare nelle truffe. Dopo aver elencato le tipologie di raggiro più diffuse, si è spiegato come riconoscere i segnali di pericolo e le persone sospette, sempre con l'invito a chiamare i carabinieri per qualsiasi necessità, anche quando si ha solo il dubbio di trovarsi davanti un malfattore.

terza età anziani fontaniva-2

Le regole per difendersi

La prima regola è non far entrare in casa sconosciuti e non farsi avvicinare in strada, anche quando si presentano come tecnici, rappresentanti di società (soprattutto quelle che erogano servizi come elettricità, gas, utenze telefoniche) o forze dell'ordine. Tanti sono infatti i truffatori che carpiscono la fiducia degli anziani spacciandosi per avvocati, tecnici che devono eseguire manutenzioni alla casa, addirittura agenti. Diffidare anche di chi propone vendite a domicilio o di chi si spaccia per conoscente di qualche parente, pretendendo soldi per presunti debiti. Infine è importante conoscere e avere un buon rapporto con i vicini, per vigilare reciprocamente gli uni sugli altri.

Potrebbe interessarti

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Tumori, scoperto il meccanismo per il controllo della proliferazione cellulare

  • Ferragosto da bollino rosso sulle autostrade venete: giorni di traffico intenso

  • Fine mese all'insegna dei cantieri: strade chiuse fino a due mesi tra il centro e i quartieri

I più letti della settimana

  • Terribile frontale auto-moto, gamba amputata per i due centauri padovani: sono in pericolo di vita

  • Decide di farla finita lanciandosi dal terzo piano di un hotel del centro: tragico suicidio a Padova

  • Ferragosto di sangue: lo schianto in autostrada è violentissimo, muore a 22 anni

  • Fermata e soccorsa mentre corre nuda in centro a Padova: «Sono sonnambula»

  • Tentato stupro vicino alla sagra: strattonata e trascinata da due uomini verso un vicolo

  • Drammatico incidente stradale nella Bassa: 36enne muore in ospedale per le gravi lesioni subite

Torna su
PadovaOggi è in caricamento