Cronaca

Palpeggiamenti a calciatore 15enne, un dirigente a processo

L’episodio negli spogliatoi dove l’uomo, dirigente sportivo 51enne di una squadra dilettantistica dell'Alta padovana, avrebbe approfittato del suo ruolo per violentare il giocatore minorenne. Alla sbarra il prossimo 9 marzo

Finirà alla sbarra con l’accusa di aver violentato un giovane calciatore, all'epoca solo 15enne, iscritto tra le fila di una squadra di calcio dilettantistico della provincia di Padova. Come riporta il Gazzettino nei guai è finito il direttore sportivo della stessa società sportiva dell'Alta padovana che avrebbe abusato del suo ruolo per approfittare del ragazzo.


ACCUSE E PROCESSO. L’episodio nei mesi scorsi: l’uomo, 51enne di San Martino di Lupari, all’interno dei meccanismi della società, avrebbe avuto libero accesso anche agli spogliatoi prima e dopo le partite e durante gli allenamenti. Proprio in una di queste occasioni, durante le sedute di allenamento della categoria dei giovanissimi, secondo quanto denunciato dalla presunta vittima, l’uomo avrebbe allungato le mani sulle parti intime del ragazzo. Oltre alla violenza l’aggravante di aver avuto in custodia dei ragazzi, minorenni, con il compito di custodirli e di educarli allo sport. Il processo inizierà il prossimo 9 marzo. Il 51enne respinge le accuse e ha fatto sapere che intende difendersi in contraddittorio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palpeggiamenti a calciatore 15enne, un dirigente a processo

PadovaOggi è in caricamento