Cultura Piazze / Via VIII Febbraio, 1848

Installazione interattiva “Sound-scape” di Emmanuele Panzarini al Bo ricorda gli obiettivi dell’Agenda 2030

Una semplice azione per tornare ad ascoltare nel Cortile Nuovo di Palazzo Bo, via VIII febbraio 2 a Padova, il maestoso canto corale di quei 14 milioni di alberi abbattuti dalla tempesta Vaia, i cui drammatici effetti a due anni di distanza sono ancora ben visibili sulle nostre montagne

Dal 22 settembre all'8 ottobre l'Università di Padova parteciperà alla quarta edizione del Festival dello Sviluppo Sostenibile, promosso dall’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS), con l’obiettivo di sensibilizzare e richiamare l’attenzione sui 17 obiettivi dell’Agenda 2030.

Il Festival

Anche quest'anno il programma è stato realizzato con il contributo di tutte le componenti della comunità universitaria e comprende oltre 40 eventi tra conferenze, seminari, spettacoli, proiezioni e workshop. A questi si aggiungono quelli organizzati dal Comune di Padova, con il quale anche quest’anno l'Ateneo ha collaborato, rispondendo all'invito alla sinergia tra istituzioni lanciato da ASviS. Le iniziative proposte sono pensate per coinvolgere il grande pubblico prevalentemente attraverso l'utilizzo di piattaforme online, consentendo così il rispetto delle norme sanitarie prescritte per il contenimento dell'epidemia da Covid-19.

Tempesta Vaia

A rendere visibile a tutta la cittadinanza la partecipazione dell’Ateneo a questa importante iniziativa sarà l’installazione interattiva “Sound-Scape” dell'artista Emmanuele Panzarini, una delle voci più influenti nella Land Art contemporanea, curata dal Centro di Ateneo per i Musei. Dal 22 settembre e per tutta la durata del Festival, visitando l'installazione, sarà sufficiente una semplice azione per tornare ad ascoltare nel Cortile Nuovo di Palazzo Bo, via VIII febbraio 2 a Padova, il maestoso canto corale di quei 14 milioni di alberi abbattuti dalla tempesta Vaia, i cui drammatici effetti a due anni di distanza sono ancora ben visibili sulle nostre montagne. Un invito simbolico a contribuire, tutti insieme, a ripristinare l’equilibrio dell’ecosistema.

Dettagli

Il programma completo del Festival è disponibile alla pagina: https://www.unipd.it/sostenibile/festival-sviluppo-sostenibile

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Installazione interattiva “Sound-scape” di Emmanuele Panzarini al Bo ricorda gli obiettivi dell’Agenda 2030

PadovaOggi è in caricamento