Vera Omwocha, scrittrice keniota, attesa alla IV edizione di Chronicae di Piove di Sacco

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

La giovane scrittrice keniota Vera Omwocha ha vinto il “Tito Livio Award”, contest letterario organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura di Nairobi in collaborazione con Sugarpulp. Omwocha sarà dunque in Italia dal 12 al 15 aprile per partecipare alla quarta edizione di Chronicae, Festival Internazionale del Romanzo Storico, il festival letterario che ormai è diventato un punto di riferimento a livello italiano per gli appassionati del romanzo storico, uno dei generi letterari più amati dai lettori italiani.

Mauro Massoni, ambasciatore italiano a Nairobi, ha annunciato infatti ieri il risultato ufficiale delle decisioni della giuria formata da Matteo Strukul, Carlo A. Martigli, Matteo Ogliari, Paola Ranzato e Giacomo Brunoro.

IL CONTEST

In occasione del workshop letterario “History and Stories”, che si è tenuto lo scorso novembre al Sarova Stanley Hotel di Nairobi e che è stato organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura di Nairobi in collaborazione con Sugarpulp, è stato indetto anche il contest letterario “Tito Livio Award - concorso in occasione dei 2mila anni della morte dello storico latino Tito Livio”. Il concorso era aperto ai giovani scrittori kenioti under 30 che avevano partecipato al workshop tenuto da Carlo A. Martigli, Giacomo Brunoro, Matteo Ogliari, Alex Nderitu e Ilaria Macconi Hackner.

Dei 26 autori under 30 kenioti che hanno seguito il workshop, in 14 hanno partecipato anche al contest inviando i loro racconti. Il premio per il primo classificato consisteva in un viaggio in Italia per partecipare alla quarta edizione di Chronicae, Festival Internazionale del Romanzo Storico (12-15 aprile 2018, Piove di Sacco, Padova).

“Organizzare e partecipare in prima persona al workshop a Nairobi per noi di Sugarpulp è stata un’esperienza fantastica” - ha dichiarato Giacomo Brunoro,Presidente di Sugarpulp. “Un esempio concreto di come si possa fare cultura a livello internazionale partendo dal territorio, anzi, promuovendo il territorio. Per noi è stato motivo di grande orgoglio poter raccontare la nostra esperienza, il nostro territorio e la storia del nostro festival. Ci siamo confrontati con una realtà molto lontana dagli stereotipi con cui siamo abituati a vedere l’Africa e, senza dubbio, abbiamo avuto modo anche noi di imparare molto dai giovani scrittori kenioti”.

Matteo Strukul, direttore artistico di Sugarpulp e di Chronicae, anticipa anche alcune delle novità della quarta edizione: “Chronicae è nato nel 2015 come una grande sfida, oggi siamo orgogliosi dei risultati raggiunti e presto annunceremo tutti gli ospiti della quarta edizione. Mai come quest’anno avremo un festival ricco di autori italiani ed internazionali, novità, iniziative culturali e rievocazioni storiche. Grazie al prezioso supporto del Comune di Piove di Sacco abbiamo definito un programma che ancora una volta sarà di livello internazionale e che trasformerà Piove di Sacco nella capitale italiana del Romanzo Storico”.

Vera Omwocha dunque è la prima ospite internazionale della quarta edizione di Chronicae, Festival Internazionale del Romanzo Storico, che si terrà a Piove di Sacco (Pd) dal 12 al 15 aprile 2018.

HISTORY AND STORIES, IL WORKSHOP

“History and Stories” è il nome del workshop organizzato a novembre 2017 dall’Istituto Italiano di Cultura di Nairobi in occasione della XVII Settimana Mondiale della Lingua Italiana, in collaborazione Sugarpulp, con l’Università di Nairobi e con Chronicae - Festival Internazionale del Romanzo Storico. Proprio dalla fortunata esperienza di Chronicae, festival ideato ed organizzato dall’Associazione Culturale Sugarpulp, è nata l’idea per un workshop che potesse offrire agli scrittori kenioti nuovi strumenti per approcciare alla narrativa storica.

I protagonisti delle giornate del workshop sono stati Giacomo Brunoro (presidente Sugarpulp); lo scrittore Carlo A. Martigli (tradotto in più di 20 lingue, ha pubblicato, tra gli altri, “La Congiura dei Potenti” - Longanesi, “La scelta di Sigmund” - Mondadori e “L’Apprendista di Michelangelo - Mondadori); lo storico Matteo Ogliari; lo scrittore keniota Alex Nderitu; la storica svizzera Ilaria Macconi Hackner.

Ognuno di loro ha affrontato una tematica specifica: il lavoro dello scrittore e il modo di approcciarsi alla narrativa storica; il ruolo dello storico e il lavoro di ricerca documentale; come ideare e gestire un evento culturale in un’ottica di promozione territoriale; come comunicare la cultura nell’epoca dei social network.

INFO

Sugarpulp

info@sugarpulp.it

Torna su
PadovaOggi è in caricamento