"Il coraggio che mai ho avuto", opera prima delle sorelle Scarabelli

Prima opera letteraria delle autrici e sorelle Antonietta Scarabelli e Silvia Scarabelli

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

"Il coraggio che mai ho avuto" è la prima opera letteraria delle autrici e sorelle Antonietta Scarabelli e Silvia Scarabelli.

Entrambe appassionate di scrittura e arte letteraria, vivono in provincia di Milano e collaborano spesso alla stesura di storie e racconti a cui danno vita con la loro creatività.
"Il coraggio che mai ho avuto" è un romanzo pubblicato da SensoInverso Edizioni nel 2010 e racconta una vicenda forte e appassionante.

La trama.

Piera è una donna bella e intraprendente, oltre ad essere mamma di David, nato 10 anni prima senza un padre.
Entrambi vivono la storia di Piera con Andrea, un uomo che sta per sposare. Un giorno, però, come un fulmine a ciel sereno, Piera riceve un invito misterioso ed inaspettato: di Brian, un ragazzo che frequentava e che considerava il suo primo e più grande amore, prima che costui, proprio 10 anni prima sparisse lasciandola incinta e sola.
Da questo momento in poi, la nostra protagonista dovrà affrontare una serie di peripezie sentimentali e personali che si scontreranno con il presente e il passato, i ricordi e la nostalgia, la passione e l'amore, il dolore e la paura, la malinconia e la gioia.

Le autrici.

Antonietta Scarabelli vive in provincia di Milano, ama la natura e l'arte nelle sue più magnifiche espressioni come la letteratura e la musica.
Silvia Scarabelli è sua sorella e vive proprio vicino alla prima, si dedica alla passione per la scrittura al pari che Antonietta e collaborano per la stesura di storie indimenticabili prendendo spesso spunto dalla realtà.
L'opera "Il coraggio che mai ho avuto" (SensoInverso Edizioni) è disponibile all'ordinazione presso molte librerie italiane e nei maggiori store on line.
I proventi delle vendite andranno all'Associazione Casa Alessia Onlus che ha l'intento iniziale di donare una casa in Ecuador dove ospitare i bambini senza tetto.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento