menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Camere Aperte" 2013, produttività e assenteismo dei politici padovani

Dal rapporto dell'associazione Openpolis che prende in esame l'intera ultima legislatura da aprile 2008 a dicembre 2012, ecco come si piazzano i deputati e i senatori della città del Santo

Tempo di bilanci per la classe politica che, a fine mandato di governo, deve fare i conti anche con la classifica della produttività e dell'assenteismo stilata puntualmente anche quest'anno dall'associazione Openpolis, pubblicata nel rapporto sull'attività del parlamento denominato "Camere aperte" e che prende in esame l'intera ultima legislatura, da aprile 2008 a dicembre 2012.

UN ANNO FA: LA PRODUTTIVITÀ DEI PARLAMENTARI PADOVANI NEL 2011

PRODUTTIVITÀ E ASSENTEISMO. L'indice di produttività viene calcolato prendendo in considerazione i seguenti criteri: la tipologia di atto presentato, il consenso ricevuto dall'atto, il suo iter e la partecipazione del parlamentare ai lavori. Il tasso di assenza viene invece calcolato in base alle votazioni - rispetto al totale - alle quali i parlamentari non hanno partecipato.

DEPUTATI. Di seguito la classifica dei deputati padovani in base all'Indice di produttività parlamentare e al tasso di assenza. Dall'elenco sono stati eliminati il Presidente della Camera, i deputati che hanno incarichi di Governo (ministri, viceministri, sottosegretari) e coloro che hanno assunto l'incarico di parlamentare da meno di 12 mesi. Anna Margherita Miotto del Pd è risultata la più produttiva tra i padovani, collocandosi 63°. Più presenzialista un'altra donna, un'esponente del Pdl, la deputata Lorena Milanato con un tasso di assenza del 3,25%.

ANNA MARGHERITA MIOTTO (PD). Con un indice pari a 398,2 è la prima padovana per produttività tra i deputati, in 63° posizione rispetto alla classifica nazionale. Tasso di assenza del 5,75% (661 sedute mancate su 11498).

MASSIMO BITONCI (LEGA). Secondo padovano con un indice di 377,2 e in 69° posizione. Tasso di assenza del 6,15% (707 su 11498).

PAOLA GOISIS (LEGA). Terza ma con largo distacco da Bitonci, nella miniclassifica dei padovani con un indice di 306,8 e un piazzamento al 112° posto. Tasso di assenza del 4,51% (518 su 11498).

FILIPPO ASCIERTO (PDL). Quarto con un distacco ancora più marcato con un indice pari a 199,4 e in 245° posizione. Tasso di assenza del 22,73% (2613 su 11498).

ALESSANDRO NACCARATO (PD). Quinto tra i padovani con un indice di produttività del 187,8 e un piazzamento in classifica nazionale al 260° posto. Tasso di assenza del 8,48% (975 su 11498).

ANTONIO DE POLI (UDC). Sesto con un indice di 152,7 e una 347° posizione. Tasso di assenza del 25,94% (2983 su 11498).

LORENA MILANATO (PDL). Settima con un ulteriore ampio distacco e un indice di 114,9 si piazza in 450° posizione. Tasso di assenza del 3,25% (374 su 11498).

GIUSTINA MISTRELLO DESTRO (GRUPPO MISTO). Penultima nella classifica nostrana con un indice di produttività pari a 103,7 e una posizione nazionale al 495° posto. Tasso di assenza del 14,02% (1612 sedute mancate su 11498).

NICCOLÒ GHEDINI (PDL). Anche stavolta in coda, con un indice di appena 14,4 e in ultima posizione a livello nazionale (622°). Tasso di assenza del 81,21% (9337 su 11498), che lo piazza invece in penultima posizione a livello nazionale.

SENATORI. Di seguito la classifica dei senatori padovani in base all'Indice di produttività parlamentare e al tasso di assenza. Nell'elenco sono esclusi il Presidente della Camera, i senatori che hanno incarichi di Governo (ministri, viceministri, sottosegretari) e coloro che hanno assunto l'incarico di parlamentare da meno di 12 mesi. Più produttivo tra i padovani il senatore Paolo Giaretta (Pd) al 52° posto in classifica nazionale. Luciano Cagnin della Lega è risultato anche quest'anno il più presenzialista con un tasso di assenza del 4,49%.

PAOLO GIARETTA (PD). Si piazza al primo posto tra i padovani per indice di produttività con 405,8 e in 52° posizione a livello nazionale. Tasso di assenza del 16,08% (1029 assenze su 6398).

MAURIZIO SAIA (CN). Secondo con un indice di 404,1 e in 53° posizione nella classifica generale. Tasso di assenza del 6,92% (443 su 6398).

MARIA ELISABETTA ALBERTI CASELLATI (PDL). Largo distacco rispetto ai primi due padovani, con un indice di produttività quasi dimezzato del 220,2 e in 146° posizione. Tasso di assenza del 10,28% (658 su 6398).

LUCIANO CAGNIN (LEGA). Segue, quarto, con un indice di 205,0 e in 156° posizione generale. Tasso di assenza del 4,49% (287 su 6398).

PIERO LONGO (PDL). Chiude la classifica padovana con un indice del 179,1 e in 177° posizione in classifica nazionale. Tasso di assenza del 13,21% (845 su 6398).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento