rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Politica

Mercati in Prà, Moneta: «Serve un regolamento unico per tutti i mercati»

Il consigliere di Forza Italia irrompe sul tema in Consiglio comunale, dove si è discusso dei recenti provvedimenti per evitare che i capi siano posizionati alla rinfusa

Insieme alle associazioni di categoria dei commercianti ambulanti, l’amministrazione comunale ha ideato alcune modifiche al regolamento per l’esercizio del commercio in area pubblica. La proposta nasce dall’esigenza di salvaguardare la qualità dei mercati, evitando pratiche di concorrenza sleale che contrastano anche con il decoro pubblico. In particolare, si vuole evitare che la merce venga esposta alla rinfusa, favorendo modalità disordinate di fruizione dei banchi da parte dei clienti. Il nuovo regolamento definisce quindi che “per garantire ordine e decoro bisogna evitare di esporre i prodotti ammassati perchè favoriscono assembramenti di clientela”.

Prato della Valle

«Allo stesso modo, questa sera (ieri per chi legge, ndr) si propone al Consiglio comunale di adottare un nuovo regolamento per il mercato dell'antiquariato e del collezionismo, chiedendo a tutti i partecipanti di adottare uno stile di vendita coerente con l’esposizione ordinata della merce - spiega Roberto Moneta, consigliere di Forza Italia - .E' sufficiente aver frequentato Prato della Valle in questo fine settimana per comprendere la grave e indecorosa situazione in cui versa il mercato più importante della nostra città, che sembra "il bazar della confusione" laddove sui banchi si trovano merce ammassata e persone letteralmente immerse a rovistare nelle grandi ceste. Nemmeno nei lontani "suq" mediorientali si verificano situazioni di assembramento simili. Pare ancora più incredibile che tale degradante spettacolo vada in scena nella piazza più grande d'Europa, sotto lo sguardo esterrefatto delle statue dei più illustri personaggi padovani. L'urgente esigenza di regolamentare i mercati di questa piazza denota una grave mancanza: quella di un regolamento unico per tutte le attività che si svolgono in Prato della Valle».

Soluzioni

«Il pregio storico e artistico di quest'area richiederebbe infatti un provvedimento ad hoc - prosegue Moneta - che ricomprenda le manifestazioni di ogni genere che quotidianamente trovano collocazione all'interno di quest'area monumentale, garantendo il coordinamento tra le stesse attraverso una disciplina unitaria. Spiace inoltre evidenziare che, il prestigioso festival dei Sapori d'Autunno, conclusosi ieri, abbia avuto come sfondo la perenne coda di auto ferme all'ingresso del parcheggio pubblico di fronte alla Basilica di Santa Giustina, con i vigili urbani intenti a dirigere il traffico causato da un'illogica collocazione dell'accesso al Park Rabin, già più volte segnalata a questa Amministrazione, che non vi ha ancora posto rimedio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercati in Prà, Moneta: «Serve un regolamento unico per tutti i mercati»

PadovaOggi è in caricamento