rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Attualità

Caldo, ci sono regole ben precise per proteggere chi lavora all'aperto: la campagna informativa

Il materiale viene distribuito a cura dello Spisal e delle associazioni di categoria, sia in formato digitale che cartaceo, fornendo tutte le informazioni utili a realizzare una valutazione del rischio semplice ma accurata nel corso dell’intera stagione estiva

Lavoratori sotto il sole, istruzioni per la salute: come ogni anno con l’arrivo dell’estate, lo Spisal - Servizio di Prevenzione Igiene e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro dell’Ulss 6 Euganea ricorda che l’impennata delle temperature medie e degli eventi climatici estremi, quali ad esempio le ondate di calore, devono indurci a focalizzare l’attenzione verso la prevenzione degli effetti che questi fenomeni possono determinare sulla salute dei lavoratori.

Caldo e lavoro

Sottolinea la dottoressa Rosana Bizzotto, direttore Spisal dell'Ulss 6 Euganea: «Questi rischi, proprio perché evitabili, richiedono come prioritaria la tutela di quei soggetti che presentano elementi di suscettibilità o che svolgono mansioni che aumentano la loro esposizione al microclima sfavorevole: a livello nazionale, nel comparto dell’edilizia, nel quinquennio 2014-2019, ben 524 infortuni all’anno sui 185.000 totali, sono imputabili direttamente o indirettamente alle alte temperature esterne; il dato peggiora se consideriamo il settore dell’agricoltura dove, su circa 150.500 infortuni rilevati, più di 2.000 sono attribuibili al calore». Lo Spisal, in collaborazione con le associazioni di categoria dell’Edilizia e dell’Agricoltura, ha attivato un tavolo di lavoro all’interno del Comitato Provinciale di Coordinamento di Padova, per aumentare la consapevolezza dei datori di lavoro e dei lavoratori verso questo pericolo, dando la maggior diffusione possibile alle misure di tutela da implementare nei comparti maggiormente a rischio, quelli nei quali la quasi totalità delle attività lavorative è svolta all’aperto. Il materiale viene distribuito a cura dello Spisal e delle associazioni di categoria, sia in formato digitale che cartaceo, fornendo tutte le informazioni utili a realizzare una valutazione del rischio semplice ma accurata nel corso dell’intera stagione estiva, utilizzando strumenti di facile lettura e disponibili a tutti i datori di lavoro, che possano essere calati nel contesto lavorativo di ogni giorno.

Le disposizioni

Queste le regole per chi lavora all'aperto:

Caldo regole lavoro aperto Spisal

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caldo, ci sono regole ben precise per proteggere chi lavora all'aperto: la campagna informativa

PadovaOggi è in caricamento