Mercoledì, 19 Maggio 2021
Attualità

Zaia: «Il Veneto anticipa vaccino over 60. Individuata variante indiana nel Bassanese»

«Abbiamo già vaccinato, con almeno una dose, un milione e mezzo di veneti. Da giovedì 29 aprile inizieremo a vaccinare, con una settimana di anticipo, i 60enni in tutte le Ulss del Veneto»

Punto stampa dalla sede della Protezione Civile regionale del Presidente Luca Zaia e l'assessore alla sanità Manuela Lanzarin. Come di consueto la conferenza stampa si è aperta con i dati del bollettino. Nelle ultime 24 ore sono 535 i positivi rilevanti in Veneto nei 11.120 tamponi effettuali. Gli attualmente positivi sono quindi 23.507. Per quanto riguarda la situazione negli ospedali sono 1.540 i positivi ospedalizzati (-19): 1325 (-20) in area non critica e 215 (+1) in Terapia intensiva. 10 sono infine i decessi nelle ultime 24 ore. 

Zona gialla

Una giornata particolare, contraddistinta dal ritorno del Veneto in zona gialla. Su questo punto il Presidente è chiaro: «Oggi iniziamo un nuovo percorso, si passa inevitabilmente alla responsabilità personale. Queste vuole dire che le regole andranno rispettate ancora di più di prima. Questa fase di convivenza è necessaria. Non ho mai creduto in uno Stato di polizia o nei controlli eccessivi, stiamo però parlando di Covid. Non si rischia solo la propria salute ma quella di tutte le persone che ci stanno intorno. Nonostante questo non chiederemo al Governo di mandarci le forze dell'ordine per aumentare i controlli in zona gialla». Poi a domanda diretta: «Il coprifuoco resta un limite evidente al settore turistico».

Varianti

Zaia ha dato notizia dei primi casi di presenza di pazienti colpiti dalla variante indiana: «Le varianti continuano ad impensierire - commenta il governatore Luca Zaia - è notizia di oggi che l'Ulss 7 Pedemontana ha rilevato la presenza della variante indiana su due soggetti, padre e figlia, rientrati dall'India, entrambi adulti. Si tratta di persone poste in isolamento fiduciario, non ospedalizzati».

Vaccini

Novità importante sulle vaccinazioni: «Abbiamo già vaccinato, con almeno una dose, un milione e mezzo di veneti. Da giovedì 29 aprile inizieremo a vaccinare, con una settimana di anticipo, i 60enni in tutte le Ulss del Veneto. Le prenotazioni saranno aperte dalle ore 14 di oggi sul portale della Regione. Nelle terapie intensive, ad aprile, sono entrati solo 8 ottantenni, è il segnale che i vaccini stanno funzionando. Ci servono però nuove dosi - spiega Zaia - Spero solo che le varianti non diventino un problema. A Bassano del Grappa abbiamo trovato i primi due casi di variante indiana in due cittadini indiani (padre e figlia), rientrati dall'India nelle scorse settimane. Sono entrambi in isolamento nella loro abitazione. Al momento non ci sono allerte rosse, stiamo gestendo la situazione senza allarmi».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zaia: «Il Veneto anticipa vaccino over 60. Individuata variante indiana nel Bassanese»

PadovaOggi è in caricamento