Spaccia e nasconde l'eroina accanto al parco giochi gremito di bambini

Un trentenne nordafricano è stato arrestato con l'accusa di spaccio, aggravata per aver agito in una zona piena di minorenni. A notarne i movimenti sono stati gli agenti della questura

(foto: archivio)

Un volto più che conosciuto per i suoi diversi precedenti e dei movimenti più che sospetti. Elementi che hanno permesso alla Squadra mobile di agire a colpo sicuro e ammanettare nuovamente Haje Ziabe.

Il blitz

L'arresto del 31enne tunisino, arcinoto spacciatore che bazzica la città senza una dimora fissa, è scattato alle 17 di lunedì nelle vicinanze del parco Città dei bambini di via Sant'Eufemia. Gli agenti hanno notato lo straniero avvicinarsi a un muro appartato a pochi metri da decine di bimbi e nascondere qualcosa in un cespuglio. Immediato il controllo, che ha permesso di recuperare una bustina con qualche grammo di eroina e 80 euro in contanti che l'uomo aveva appena guadagnato spacciando.

L'arresto

Ziabe, già condannato nel 2010 a sette anni di carcere perché trovato in possesso di due etti di eroina e gravato da numerosi precedenti, è stato arrestato per detenzione a fini di spaccio. Reato per il quale gli è stata attribuita l'aggravante per aver agito in una zona "sensibile" frequentata da minori. Trattenuto nelle camere di sicurezza, è in attesa del processo per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione #IoApro: l'elenco di bar e i ristoranti che aderiscono all'iniziativa

  • La pasticceria Le Sablon fa servizio al tavolo per #ioapro: prese le generalità a clienti e titolare

  • Andrea Pennacchi: «So taca na machina, ma respiro. Grazie a tutti i medici, sono in buonissime mani»

  • Famiglia si sbronza per "dimenticare" il parente morto: 17enne sviene, i genitori sfondano la porta del pronto soccorso per farlo curare

  • Maxi-incendio ad Albignasego: a fuoco l'ex In Bloom, una persona intossicata

  • Solesino: primo comune italiano a dotarsi di un'Alfa Romeo Stelvio per la polizia locale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento