Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Radio Cafè nella giornata di lunedì ha messo in onda i messaggi vocali in cui si evince che l'azienda Gottardo Spa abbia organizzato la mobilitazione contro gli altri lavoratori

Radio Cafè, grazie agli audio in esclusiva che una capo area ha fatto girare nelle chat dei dipendenti, ha ricostruito nella mattina di lunedì la lunga mano dell'azienda dietro alla manifestazione "sindacale" di fronte ai magazzini Tigotà del 4 ottobre scorso che ha visto contrapposti due schieramenti di lavoratori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Non parlate con i giornalisti, lo sciopero è organizzato per il bene dell’azienda». E’ il riassunto del messaggio vocale che una capo area della Gottardo Spa ha lasciato in una chat aziendale alla vigilia della manifestazione che lo scorso 4 ottobre ha visto contrapposti gli addetti in forza a due società che si occupano in appalto della logistica di magazzino per la Gottardo Spa e dall’altra un gruppo di dipendenti della Gottardo Spa che commercializza prodotti di cosmetica e pulizia per la casa con i marchi Tigotà e Acqua&Sapone. Dall’audio del messaggio vocale del quadro dirigenziale dell’azienda si evince come la stessa azienda favorisse la partecipazione alla manifestazione ed è stato diffuso lunedì mattina durante la diretta del programma Il Morning Show dell’emittente veneta Radio Cafè. Di seguito è possibile ascoltare e scaricare gli audio.

Audio capo Area-3

Audio capo Area 2-3-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

PadovaOggi è in caricamento