menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Autobus, Legambiente: “Il Comune non crede nelle politiche antismog”

Duro il commento degli ambientalisti a 8 giorni dalla decisione che prenderà l'amministrazione sull'acquisto di nuovi mezzi pubblici: "Zanonato e assessori colpevoli di una politica diversa rispetto a quella ecologica attuata in passato"

Legambiente non ci sta e a pochi giorni dalla decisione che dovrà prendere il comune di Padova in merito all’acquisto di nuovi autobus presenta un dossier dettagliato sulle “colpe” dell’amministrazione comunale.

EMISSIONI. Il Comune, infatti, sarebbe più orientato sull’acquisto di mezzi a diesel. Una scelta che come dicono gli ambientalisti andrebbe notevolmente a peggiorare la qualità dell’aria in città già da tempo al di fuori dei limiti di pm10 consentiti, checché ne dicano i dati forniti dai costruttori degli autobus, secondo i quali, sottolinea Legambiente, si “pareggerebbero magicamente le emissioni nocive con i ben più ecologici bus a metano”.

COSTI. Stando al dossier dell’associazione, inoltre, non ci sarebbe nessun clamoroso risparmio da questa scelta, come invece sembrava essere trapelato inizialmente dai corridoi del Comune: “19mila o 70mila euro l’anno in più per tutti i 37 nuovi autobus a metano, a seconda se si mantiene il parco a 259 mezzi o si riduce a 230.  A fronte di un costo di gestione annuale di circa 36 milioni di euro dell’intero parco mezzi si tratta di ben poca cosa". "Una “convenienza”-ribadiscono-certamente assai inferiore dei 600/650 mila euro all’anno ventilati sulla stampa da Aps il 3 e il 17 novembre”.

PREZZI DIESEL IN AUMENTO. Senza contare, continuano dall’associazione, che i prezzi del diesel nel 2012 sono notevolmente cresciuti (al contrario di quelli stabili del metano) e quindi gli studi sarebbero da rivedere al rialzo.

SILENZIO DALL'AMMINISTRAZIONE. Insomma una situazione che per gli ambientalisti è poco chiara, e il Comune, si affrettano a denunciare, ad eccezione dell’assessore Zan resta in silenzio da mesi rendendosi colpevole non solo di mancato dialogo con le varie associazioni e con i cittadini, ma anche di una politica opposta a quella “ecologica” intrapresa negli anni scorsi.


Tra otto giorni si saprà la decisione del Comune.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Padova usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento