rotate-mobile
Cronaca

Autovelox e telelaser, il Comune intensifica i controlli

«Abbiamo l’obiettivo di dare risposte alle istanze dei cittadini sulla sicurezza degli utenti deboli della strada – sottolinea il sindaco Giacinti – non solo intensificando i controlli, ma intervenendo sulle infrastrutture, da quelle già realizzate (passaggi pedonali rialzati) a quelle in fase di completamento o definizione»

Strade di quartiere o di collegamento, sulle quali i veicoli procedono a velocità spesso valutate come eccessivamente elevate: è questo uno dei motivi più frequenti per i quali le persone procedono alla segnalazione di problemi alla Viabilità tramite l’applicazione MyAlbignasego o con segnalazioni dirette a sindaco e amministratori. L’Amministrazione ha pertanto condiviso con il nuovo comandante della Polizia Locale, un piano di controlli estivo potenziato, partito a inizio giugno e svolto in due modalità: velobox nei punti più critici e telelaser nel territorio. L’obiettivo è giungere ad aumentare significativamente il livello di sicurezza, reale e percepita, soprattutto all’interno dei quartieri.

Controlli

La Polizia Locale ha intensificato i controlli con il telelaser e rilevato già alcune infrazioni. In particolare due automobilisti correvano a una velocità di circa 90 chilometri all’ora in via Torino, una strada su cui è fissato il limite di 50 km/h. Nell’ultima settimana inoltre, gli accertamenti tramite i cinque velobox attivati con presenza di pattuglia, hanno portato all’emissione di ben 37 sanzioni per superamento dei limiti di velocità. Di queste, sei infrazioni sono state commesse da persone che vivono ad Albignasego, 31 da residenti in altri Comuni. «Le pattuglie saranno operative tutti i giorni con il telelaser per tre ore (una al mattino, una al pomeriggio, una la sera) – annuncia Graziano Tasinato, comandante della Polizia Locale dell’Unione Pratiarcati –. Inoltre, periodicamente saranno attivi i velobox con la presenza degli agenti. A rotazione, saranno presidiate tutte le strade maggiormente attenzionate».

Strade

Le strade su cui sono svolti a rotazione i controlli con il telelaser nel mese di giugno sono le vie: Modigliani, Galilei, Donatello, Brodolini, Don Milani, San Bellino, Foscolo, Europa, Torino, Aosta, Manzoni, San Giorgio, Puccini, Sant’Andrea, Risorgimento, Pellico, Padova, Mascagni, Roma (di sera). Nel mese di luglio oltre ad alcune di queste, su cui continueranno i controlli, se ne aggiungeranno altre tra quelle segnalate dai cittadini. «Abbiamo l’obiettivo di dare risposte alle istanze dei cittadini sulla sicurezza degli utenti deboli della strada – sottolinea il sindaco Filippo Giacinti – non solo intensificando i controlli, ma intervenendo  sulle infrastrutture, da quelle già realizzate (passaggi pedonali rialzati) a quelle in fase di completamento o definizione. In particolare sono in fase di studio nuovi percorsi ciclopedonali nei quartieri, che si aggiungono a quelli già previsti nel Piano Triennale delle opere pubbliche (completamento vie Manzoni, Foscolo, Mameli), a quelli in fase di conclusione (la ciclabile tra Mandriola e via San Tommaso), oppure ultimate da poco (via Padova). Con l’aumento delle esigenze di mobilità “lenta”, dobbiamo farci trovare pronti e fare tutto il possibile per proteggere gli spostamenti di pedoni e ciclisti, sopratutto quando questi sono bambini e anziani. Non possiamo infatti accettare che le strade dei nostri quartieri (e la sera anche via Roma), siano attraversate da utenti della strada che le percorrono ad alta velocità, costituendo un pericolo per sé e per gli altri. Oltre a cercare ulteriori soluzioni infrastrutturali, i controlli della nostra Polizia Locale saranno sempre più serrati».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autovelox e telelaser, il Comune intensifica i controlli

PadovaOggi è in caricamento