rotate-mobile
Venerdì, 23 Febbraio 2024
Cronaca Castelbaldo

Furto su auto, il ladro si ferisce e viene scoperto

Il 4 dicembre un polacco residente nel veronese ha sfondato il vetro di un'Audi A3 a Castelbaldo con un mattone ed è fuggito con la refurtiva. Rintracciato, aveva le mani sporche di sangue

I carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Este hanno arrestato un 24enne polacco residente a Terrazzo (Verona) ritenuto responsabile in ipotesi accusatoria di furto aggravato su auto in sosta. Nel pomeriggio del 4 dicembre, la centrale operativa del 112 ha ricevuto la chiamata da parte di un cittadino che ha riferito di aver notato un soggetto infrangere con un mattone il finestrino di un auto, Audi A3, parcheggiata nella zona del cimitero di Castelbaldo, per poi rovistare al suo interno
e dopo alcuni minuti darsi alla fuga a piedi. 

L'allarme

La centrale operativa dei carabinieri sempre in contatto telefonico con la persona che ha dato l'allarme, che a debita distanza ha inseguito il ladro, ha inviato prontamente una pattuglia che a poca distanza dal luogo dell’evento è riuscita a fermare e bloccare, grazie alla descrizione fornita, il presunto autore del reato. Il ragazzo ferito alle mani, presumibilmente durante l’effrazione dell’auto, è stato sottoposto a perquisizione personale ed è stato trovato in possesso di due paia di occhiali da sole ed un cavo per smartphone, non fornendo alcuna spiegazione in merito alle ferite. Dopo alcuni minuti è giunta un’altra chiamata alla centrale operativa del 112 da parte di un 33enne del posto che ha riferito di aver subito il danneggiamento ed il furto di alcuni oggetti riposti all’interno dell’auto parcheggiata nella zona del cimitero.

L'arresto

I carabinieri durante il sopralluogo hanno riscontrato tracce di sangue sul deflettore infranto e sul mattone, lasciato all’interno dell’auto. Accertata la provenienza della refurtiva, interamente riconsegnata alla vittima, che nel frattempo ha formalizzato regolare denuncia, il presunto autore del furto è stato arrestato e posto agli arresti domiciliari come disposto dalla Procura della Repubblica di Rovigo che ha richiesto la convalida dell’arresto e la misura cautelare dell’obbligo della presentazione alla polizia giudiziaria. L'accusa è di furto aggravato. Oggi, 6 dicembre, il Gip durante l’udienza ha convalidato l’arresto, con obbligo di firma settimanale in caserma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto su auto, il ladro si ferisce e viene scoperto

PadovaOggi è in caricamento