rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Cronaca

Covid, Zaia: «Inizia una settimana cruciale, siamo in fase di plateau»

Lunedì 17 gennaio il nuovo punto stampa del presidente della Regione: «Numeri in calo ormai da alcuni giorni ma serve prudenza». Positivi al Covid l'assessore Manuela Lanzarin e il dottor Luciano Flor

«Ormai da qualche giorno sembra che la curva di contagi e ricoveri per Covid in Veneto si stia appiattendo. Ci troviamo in una fase di plateau: questa settimana sarà cruciale per capire quale sarà l'andamento della pandemia. Il vaccino ha fatto il suo lavoro e, ad oggi, abbiamo superato l'ondata di contagi legati alle feste di Natale e Capodanno». Luca Zaia inizia con queste parole lunedì 17 gennaio - come riporta TrevisoToday - il nuovo punto stampa sulla pandemia in Veneto.

Covid

Assenti l'assessore Manuela Lanzarin e il dottor Luciano Flor, positivi al Covid ed asintomatici: entrambi si erano vaccinati con la terza dose. «L'area medica è al 25% di occupazione, se arriverà al 30% finiremo in zona arancione - prosegue Zaia - L'occupazione delle terapie intensive è al 20%. L'indice Rt è 1,31. Il tasso di incidenza, invece, è di 2.403 casi su 100mila abitanti. Con questi numeri senza vaccini ci sarebbe stata una strage in Veneto. La variante Delta è più preoccupante della Omicron: non bisogna scherzare con il virus. Quello che è cambiato, rispetto al passato, è il ruolo degli asintomatici: non è detto che tutti gli asintomatici possano contagiare - afferma Zaia -. Abbiamo chiesto al Governo di modificare la definizione di positivo sul modello dell'Ecdc, aumentare l'utilizzo dei tamponi "fai da te", usare i tamponi rapidi di prima generazione per la fine della quarantena e semplificare la classificazione delle zone delle regioni. Entro stasera o domani ci sarà l'incontro con il Ministero. Per ora non abbassiamo la guardia» conclude il Governatore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, Zaia: «Inizia una settimana cruciale, siamo in fase di plateau»

PadovaOggi è in caricamento