rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Cronaca Mortise / Via Riccardo Bajardi

Minaccia l'ex moglie e le sfascia casa. Rischia la revoca del permesso di soggiorno

Denunciato al termine di una furiosa lite in cui ha minacciato la ex compagna e danneggiato il suo appartamento, l'uomo potrebbe ora vedersi rimpatriare in Nordafrica

Risale a venerdì mattina l'ultimo caso noto di maltrattamenti in famiglia in città, che stavolta ha coinvolto una coppia reduce da una recente separazione.

L'aggressione

La segnalazione che ha portato una pattuglia della squadra volante della polizia in via Bajardi, in zona Mortise, è scattata stamattina. Nell'appartamento di proprietà di una donna italiana di 33 anni c'erano ancora la vittima e il suo ex marito, un coetaneo originario della Tunisia (le cui generalità complete non vengono divulgate per salvaguardare la privacy della vittima ndr). La coppia, separata da poco, condivideva ancora l'abitazione che era stata il loro nido d'amore in attesa che l'uomo trovasse un'altra sistemazione. Una discussione dovuta ai rapporti tesi è degenerata tanto che lo straniero ha impugnato un bastone minacciando la giovane donna. Non contento, si è accanito su alcuni mobili e materassi danneggiandoli pesantemente.

Permesso di soggiorno a rischio

Lei, terrorizzata, ha chiesto aiuto e permesso agli agenti di prelevare e denunciare il tunisino violento. Assicuratisi che la donna fosse al sicuro, hanno trasferito l'uomo in questura. Qui la sua situazione si è aggravata: in Italia grazie a un permesso di soggiorno per motivi familiari, avendo sposato una cittadina italiana, con la formalizzazione del divorzio il tunisino potrebbe perdere il diritto alla permanenza del Paese ed essere rimpatriato. Per il momento deve rispondere dell'accusa di maltrattamenti in famiglia per la quale è stato denunciato.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia l'ex moglie e le sfascia casa. Rischia la revoca del permesso di soggiorno

PadovaOggi è in caricamento