Truffa del finto incidente: simulano i tamponamenti per farsi risarcire, tre casi

Due uomini italiani sono stati denunciati nel corso di una capillare indagine nata dalle segnalazioni di alcuni automobilisti che lo scorso settembre sono stati presi di mira

(foto: archivio)

Sono stati denunciati i due campani che fingevano degli incidenti stradali per costringere ignari conducenti a cedere qualche centinaio di euro. Sulla loro strada hanno però trovato tre scaltre vittime, che non sono cadute nel tranello e hanno allertato i carabinieri.

Le tentate truffe

A vedersi recapitare una denuncia con l'accusa di tentata truffa in concorso sono stati il 53enne di Napoli T.F. e il 63enne V.E., pregiudicato di Giugliano in Campania. I carabinieri di Legnaro sono risaliti a loro dopo cinque mesi di serrate indagini partite a settembre dello scorso anno. A quell'epoca nel giro di un paio di giorni ben tre automobilisti si erano rivolti alla caserma raccontando tutti la stessa vicenda: mentre viaggiavano in auto per le strade del paese erano stati costretti a fermarsi da due uomini napoletani che li accusavano di averli leggermente tamponati e, per evitare guai con le assicurazioni, chiedevano loro di consegnare immediatamente circa 100 euro. Un 52enne di Campolongo Maggiore (Venezia), un coetaneo di Legnaro e un 55enne di Saonara hanno fiutato la truffa, rifiutando di cedere il denaro e minacciando di chiamare il 112, mettendo così in fuga per ben tre volte gli aspiranti truffatori. Precipitatisi in caserma hanno formalizzato le querele e descritto accuratamente i due individui, permettendo così nonostante i pochi indizi a disposizione di risalire ai presunti responsabili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Perde il controllo della bicicletta e viene travolto da un'auto: morto ciclista padovano

  • Albignasego: filmano e deridono il professore in aula, sospesi quindici studenti

  • Incendio in un'abitazione a Padova: residente in ospedale con ustioni e problemi respiratori

  • Cadavere di una donna scoperto vicino alla ferrovia: giallo sul decesso

  • Coronavirus, Zaia: «L'ordinanza che scadrà domenica verrà reiterata, con degli aggiustamenti»

Torna su
PadovaOggi è in caricamento