Hotel Sollievo, trovate 7 persone in piscina: interviene la polizia locale

La polizia ha agito su segnalazioni provenienti da più parti che indicavano un uso disinvolto delle piscine, anche esterne, nonostante tutte le attività in piscina e di Spa siano sospese per il decreto anticoronavirus

La Polizia locale di Montegrotto Terme  ha segnalato al Prefetto di Padova l’hotel Sollievo per il provvedimento di sospensione dell’attività dopo che per due giorni di seguito, ieri -sabato mattina-, e domenica pomeriggio sono state trovate persone che nuotavano in piscina. La polizia ha agito su segnalazioni provenienti da più parti che indicavano un uso disinvolto delle piscine, anche esterne, nonostante tutte le attività in piscina e di Spa siano sospese per il decreto anticoronavirus. 

Sollievo

Gli alberghi in questo momento possono fare normale attività ricettiva solo per le persone che abbiano un valido motivo per soggiornarvi. All’hotel Sollievo domenica pomeriggio oltre alle 7 persone trovate in piscina, risultavano registrate altre 5 persone, per un totale di 12. Alcuni hanno fornito documentazione idonea a giustificare la loro presenza presso l’albergo, altri non avevano “pezze giustificative”, alcuni erano momentaneamente non presenti. Chi non riuscirà a dimostrare di avere un valido motivo per non essere presso il proprio domicilio, verrà denunciato e sanzionato.

Gestore

Il gestore dell’hotel Sollievo ha dichiarato alla Polizia locale di aver frainteso la normativa ritenendo che per gli ospiti fosse consentito utilizzare le piscina. Con la segnalazione in Prefettura rischia la sospensione delle attività da 5 a 30 giorni. Della vicenda verrà inoltre inoltrata informativa all’Autorità Giudiziaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Regole

«Chi non rispetta le regole - commenta il sindaco Riccardo Mortandello - va sanzionato e punito. Questo vale in generale e in questo momento di emergenza più che mai. L’amministrazione comunale sta facendo la propria parte nel controllare tutto il territorio affinché tutti rispettino le regole per limitare il contagio. I parchi pubblici al momento sono aperti perché fino ad ora i cittadini di Montegrotto Terme hanno reagito con grande senso di responsabilità e di questo voglio ringraziarli. Sia però chiaro che chi tenta di fare il furbo, verrà punito». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: primo caso di alunno positivo nel Padovano, classe e docenti in isolamento

  • Voto, ecco i dati di affluenza a mezzogiorno

  • Crisanti smentisce Zaia: «Il modello Veneto è merito dell'Università di Padova»

  • L’amore trionfa: sistemato a tempo di record il murale di Kenny Random imbrattato nella notte

  • Kenny Random, imbrattato il murale più fotografato di Padova

  • Live - Subito una classe isolata, tamponi a tappeto e didattica a distanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento