In 500 in marcia e corsa silenziosa per Linda, atleta morta in Sudafrica

Tanti i partecipanti che mercoledì sera hanno voluto aderire all'iniziativa snodatasi per 5 chilometri tra le strade e argini di Ponte San Nicolò, percorsi tante volte dalla compaesana deceduta in un incidente stradale

Alcuni dei partecipanti all'iniziativa in memoria di Linda Scattolin a Ponte San Nicolò (fonte: Facebook)

È "il miglior modo di salutare Linda", così il sindaco di Ponte San Nicolò, Enrico Rinuncini, nel commentare l'iniziativa della marcia e corsa silenziosa dedicata a Linda Scattolin, la triatleta compaesana morta in Sudafrica dopo essere stata investita mentre si stava allenando, a cui mercoledì sera hanno partecipato oltre 500 persone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'OMAGGIO A LINDA. Il raduno era fissato per le 20, nel cortile del municipio del paese in cui abitava la Scattolin. Presente, per l'occasione, anche l'assessore allo Sport del comune di Padova, Cinzia Rampazzo, ex campionessa di nuoto. Il passaparola si è diffuso tra amici, parenti, compagni di sport, dell'università e di vita della 40enne, per la quale era partita anche una raccolta fondi con la finalità di contribuire ai costi dell'intervento chirurgico che avrebbe dovuto sostenere, prima che anche l'ultima speranza che si salvasse svanisse. Cinque i chilometri percorsi dai partecipanti, in un commosso silenzio, tra le vie e lungo gli argini del Roncajette, che la stessa triatleta aveva percorso tante volte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavoravano in nero e percepivano il reddito di cittadinanza: scoperti dalla guardia di finanza

  • Tragedia nell’Alta Padovana: malore improvviso, 16enne perde la vita

  • «Il suo reparto è in lutto con noi tutti»: infarto fatale per Elena, 39enne infermiera padovana

  • Ex seminario Tencarola venduto a società bergamasca

  • Vaccino anti-Coronavirus, pronta a partire la sperimentazione in Veneto: l'annuncio della Regione

  • Il sorpasso azzardato causa lo scontro tra auto: un ferito elitrasportato in ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento