menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I manifestanti verso banchetto Lega Nord

I manifestanti verso banchetto Lega Nord

Lega, centri sociali, forconi: sabato pomeriggio movimentato a Padova

Schierati un centinaio di carabinieri e poliziotti. Vicino alla casa di Zanonato l'assedio dei dimostranti del 9 dicembre, in piazza Garibaldi il segretario del Carroccio Salvini e in piazza Cavour il Pedro

AGGIORNAMENTI. È iniziata attorno alle 15.15 la manifestazione di protesta dei centri sociali in centro città contro la Lega Nord. Tra gli slogan: "Contro la legge Bossi-Fini", "Te la do io la banana". Secondo quanto si apprende, i manifestanti hanno lanciato anche uova e oggetti sui banchetti. "Xenofobi razzisti nelle parole e nei fatti sui loro giornali nelle loro radio in tv per questo li contestiamo". Oltre alle uova lanciate in mattinata, escrementi e bucce di banana lasciati nel pomeriggio davanti alla sede della Lega in cavalcavia Borgomagno. Attorno alle 16.40 al presidio arriva la notizia della chiusura della sede della Lega Nord, e i manifestanti fanno festa. Nel frattempo Matteo Salvini, giunto a Padova, dopo un breve discorso con i giornalisti lascia la piazza per l'incontro fissato con i rappresentanti di partito alle 17.

_____________________________________________

Si preannuncia un pomeriggio "di fuoco", o perlomeno movimentato, quello di sabato 18 gennaio, in centro a Padova. La città del Santo sarà teatro di più manifestazioni e contro-manifestazioni che rischiano di dare origine a qualche disordine. Le forze dell'ordine sono già pronte ad arginare ogni eventuale deriva, con lo spiegamento "sul campo", per l'occasione, di un centinaio tra carabinieri e poliziotti.

FORCONI. L'intenso pomeriggio vede, da un lato, la manifestazione di protesta organizzata dai "forconi" del presidio del movimento "9 dicembre" di Cittadella nei confronti del ministro Flavio Zanonato, con ritrovo in piazzale Boschetti alle 15 e avvicinamento, ma non troppo, solo nei paraggi, all'abitazione dell'ex sindaco, in piazzetta Conciapelli. "Sarà una occasione importante - spiegano gli stessi organizzatori, intenzionati a chiederne le dimissioni - per sensibilizzare la classe politica e allo stesso tempo per trasmettere il messaggio che anche i politici devono rispondere ai cittadini del loro operato".

LEGA. Il segretario nazionale della Lega Nord, Matteo Salvini, è invece atteso per le 16, per un incontro con la cittadinanza al gazebo allestito dallo stesso partito in piazza Garibaldi.

CENTRI SOCIALI. "Qui Lega ... te la do io la banana!", è lo slogan coniato dai centri sociali padovani per la contro-manifestazione di dissenso nei confronti delle "politiche xenofobe e razziste della Lega". Il ritrovo è fissato alle 15.30 da piazza Cavour.

COMMERCIANTI PREOCCUPATI. Seriamente allarmati i negozianti del centro che, attraverso il portavoce dell’Ascom Confcommercio Patrizio Bertin, temono che le manifestazioni potrebbero causare ricadute negative sul commercio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento