Cronaca Arre / Via Capitello

Cadavere in un campo, è un cacciatore sessantenne scoperto da un agricoltore

Un uomo di Conselve è stato stroncato da un malore nel corso di una battuta di caccia nelle campagne di Arre. Il corpo giaceva accanto al fucile, sul posto anche i carabinieri

Battuta di caccia dall'esito tragico nella giornata di giovedì. Nella Bassa Padovana un 65enne ha trovato la morte in un terreno agricolo dove è stato colto da malore.

La vittima

Enrico Salmistraro, pensionato residente a Conselve, era un appassionato cacciatore e giovedì è uscito per dedicarsi al suo hobby. La meta erano le campagne attorno al piccolo centro di Arre, a circa sette chilometri da casa. Dopo una giornata all'aperto, nonostante l'arrivo del buio l'uomo è rientrato, ma prima ancora che i familiari iniziassero seriamente a preoccuparsi l'allarme era già scattato. Alle 17 infatti un agricoltore di Arre ha raggiunto il suo terreno nella zona di via Capitello. Tra i filari ha scorto una sagoma, trovandosi davanti una scena che lo ha fatto rabbrividire.

Il ritrovamento

Steso a terra c'era il corpo di Salmistraro, accasciato sopra al suo fucile. Il testimone ha immediatamente chiamato il Suem e i carabinieri, ma quando i sanitari sono arrivati sul posto è stato chiaro che per il 65enne ogni tentativo di rianimazione sarebbe stato inutile. Il medico ne ha dichiarato il decesso, appurando che a stroncare il pensionato era stato un malore, con tutta probabilità un arresto cardiocircolatorio. Nessun dubbio sulla causa naturale della morte, poiché anche i militari hanno confermato l'assenza di segni di violenza sul corpo. La salma, una volta ricomposta, è stata quindi messa a disposizione della famiglia per l'organizzazione delle esequie.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cadavere in un campo, è un cacciatore sessantenne scoperto da un agricoltore

PadovaOggi è in caricamento