Cronaca

Potabilizzare l'acqua grazie all'energia solare, il progetto di un’azienda padovana

Un'azienda padovana presenta un nuovo sistema mobile e leggero, inviabile ed utilizzabile ovunque, che sfrutta l'energia solare per potabilizzare l'acqua, già sperimentato a Dakar per l'energia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

L'hanno sperimentato sul campo a Dakar in Senegal per portare energia all'ufficio comunale dell'anagrafe di di Grand Yoff che per ¾ ore al giorno rimaneva al buio. Con il sistema NRG BOX si riesce non solo a dare energia continuativa agli uffici ma anche a raccogliere tanta energia per dare continuità 24 ore su 24 a tutto lo stabile, con sole 2 ore di accumulo.

L'azienda è la padovana Tecoelettra sita a Limena che fa parte del gruppo industriale Ravagnan che il 23 luglio scorso ha presentato alla città e alla Regione il sistema innovativo ideato e messo a punto in questi anni nell'incontro organizzato da Professione Impresa nella splendida cornice dell'Orto Botanico di Padova.

Nell'occasione era presente l'assessore regionale allo sviluppo economico Roberto Marcato che non ha mancato di sottolineare l'importanza delle energie alternative e dell'innovazione che devono venire sostenuti da finanziamenti europei e regionali.

Marina Buffoni Assessore alla Cooperazione Internazionale del Comune di Padova ha portato i saluti dell'amministrazione comunale e ricordato come sia necessario portare il know how delle aziende padovane a sostegno dei Paesi in via di sviluppo.

Tecoelettra, rappresentata nell'incontro da Walter Baldassa Amministratore Delegato della stessa, nasce nel 1992, attualmente dà lavoro a 23 dipendenti e ha messo a punto, grazie anche ai finanziamenti ottenuti dal Fondo europeo di sviluppo regionale, questo sistema trasportabile di accumulo dell'energia da fonti rinnovabili, solare ed eolico, che converte poi in energia elettrica che a sua volta può potabilizzare qualsiasi tipo di acqua tramite la filtrazione della stessa.

Costo del progetto 450 mila euro dei quali 150 coperti dal finanziamento europeo ottenuto ad inizio del 2014.

Diversamente dai sistemi tradizionali Tecoelettra utilizza batterie al litio che garantiscono durata ed efficienza pari a 10 anni. I due sistemi si chiamano NRGBOX e NRGBOX CARE SYSTEM.

Il secondo in particolare, l'NRG BOX CARE SYSTEM è un'unità compatta facilmente trasportabile (il tutto è racchiuso in un piccolo container di 3m) che racchiude un sistema di trattamento dell'acqua e che viene alimentato dall'energia del sole e del veneto. In pratica è un'unità mobile di potabilizzazione delle acque, completamente autonoma che può essere facilmente spedita ed installata praticamente in qualsiasi parte del mondo. Un sistema che può dunque servire soprattutto nei paesi in via di sviluppo dove l'acqua potabile non è ancora un diritto acquisito.

Il kit è fisicamente presente in azienda a Limena; qui vi è un container che viene alimentato grazie ad una pensilina dotata di pannelli solari .

Nrgbox invece è già utilizzato appunto a Dakar in Senegal e presto l'esperienza potrebbe essere ripetuta in Tunisia, Algeria, Angola, Ruanda e Congo dove Tecoelettra sta lavorando attualmente.

Eppure Nrgbox e Nrgbox Care System rappresentano solo il presente per Tecoelettra visto che l'azienda padovana ha in cantiere un vero e proprio upgrade del sistema che servirà non solo a avere un controllo remoto del prodotto ma anche di trasmettere dati via satellite grazie al box quali per esempio internet. In una parola le telecomunicazioni.

Presente all'incontro anche Antonio Cibin Regional Manager di Banca Mediolanum Triveneto partner dell'iniziativa che ha ribadito l'importanza del sostegno alle aziende che investono in energie alternative, "vera alternativa futura al petrolio".

A chiudere i lavori Raffaele Zanon Presidente di Professione Impresa che ha espresso soddisfazione ed orgoglio nell'aver accompagnato e presentato al grande pubblico un'eccellenza padovana come Tecoelettra, sinonimo di innovazione a servizio dell'ambiente e della cooperazione internazionale.

Immancabile la visita iniziale all'orto botanico di Padova location scelta dagli organizzatori proprio perchè coniuga assieme internazionalizzazione, eccellenza, ambiente e ricerca.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Potabilizzare l'acqua grazie all'energia solare, il progetto di un’azienda padovana

PadovaOggi è in caricamento