Martedì, 18 Maggio 2021
Volpe, ex discarica di Via Bressan a Selvazzano (foto Cristiano Boesso)
Cronaca

Presidio in difesa delle volpi dell’ex discarica di Selvazzano

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Le Associazioni Gruppo d’Intervento Giuridico ed Ente Nazionale Protezione Animali partecipano all’iniziativa promossa da Cristiano Boesso, residente di Selvazzano Dentro (PD), in difesa delle volpi che hanno trovato casa nell’ex discarica di Via Bressan a Selvazzano. L’appuntamento è per sabato 23 e sabato 30 gennaio, dalle 13:00 alle 16:00, dietro al Canile sanitario dell'Ulss 16 di via Bressan, 4, Selvazzano Dentro. Per l’occasione verrà offerto del vin brulé.

Cristiano, autore di una raccolta firme a cui hanno preso parte ben 565 cittadini, è determinato a proteggere le volpi dalla persecuzione dei cacciatori che si ripete ogni anno in questo periodo. Chiama a raccolta vicini, amici, residenti e attivisti della associazioni protezioniste, unendo utile al dilettevole: trascorrendo assieme un momento conviviale e tenendo così lontani i cacciatori con la propria presenza. È del 25 ottobre 2015 la notizia che 565 cittadini di Selvazzano hanno chiesto al sindaco Enoch Soranzo di emettere un’ordinanza per vietare la caccia nell’ex discarica di Via Bressan. Petizione che non ha mai ricevuto risposta né dal primo cittadino né dal Consigliere comunale con delega all’Ambiente Giorgio Zoppello.

«Trovo davvero singolare  – commenta Luigi Cusin, Presidente ENPA Padova – che il Comune di Selvazzano si sia mosso per una petizione di 65 residenti di Via Scapacchiò che chiedevano di abbattere 100 pini domestici sani, mentre non risponde alla richiesta di 565 cittadini che chiedono di vietare la caccia in un’area demaniale circoscritta e con particolari caratteristiche»

Riccardo Crepaldi, Capo Nucleo delle Guardie Zoofile ENPA Padova, assicura: “Su richiesta dei cittadini stiamo garantendo un presidio quotidiano dell’area per l’incolumità delle volpi. Ci aspettiamo che la politica cominci a riconoscere profondamente le ragioni della fauna selvatica e delle persone che desiderano che questi animali continuino a vivere. La società sta cambiando ed è un piacere vedere come le iniziative per la tutela degli animali si stiano moltiplicando rapidamente sul territorio. Avanti così.”

Gruppo d’Intervento Giuridico – Veneto         Ente Nazionale Protezione Animali – Padova 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presidio in difesa delle volpi dell’ex discarica di Selvazzano

PadovaOggi è in caricamento