Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Prof. "bocciati" dagli studenti, voto questionari: sufficienza ora è 5.5

A denunciare la modifica dei parametri per stabilire se un docente sia stato valutato positivamente dai suoi allievi è l'Udu di Padova. La media per raggiungere la "salvezza" sarebbe stata arrotondata per eccesso

Bocciati o promossi. Il confine è labile, almeno per gli insegnanti. Se, infatti, finora, i temuti questionari di valutazione compilati dagli studenti "stangavano" i docenti che non raggiungevano la sufficienza, universalmente riconosciuta nel 6 su 10, adesso i parametri sarebbero cambiati: su richiesta di alcuni professori "bocciati" per una manciata di centesimi, la soglia per elevarsi dalla fascia "bassa" a quella "media" sarebbe stata portata al 5.5. Insomma, arrotondata per eccesso.

LA NUOVA "SUFFICIENZA". La decisione ha però mandato su tutte le furie gli studenti e il loro sindacato, l'Udu (Unione degli studenti). Secondo i rappresentanti degli universitari, infatti, il nuovo punteggio minimo per la "sufficienza" di un professore sarebbe stato deciso tutto tra le mura del Bo. Ovvie le ripercussioni, secondo l'Udu, sul giudizio degli studenti, ignari dei cambiamenti apportati, convinti magari di dare un'"insufficienza" al proprio professore "negligente", che invece alla fine risulterà promosso, grazie all'"abbuono" di uno 0.5.

UDU. "Ci chiediamo come sia possibile tarare la sufficienza a 5,5 quando in Italia è universalmente riconosciuta a 6 - commentano i rappresentanti degli studenti - questa decisione, promossa dal Presidio di valutazione della didattica, è assolutamente fuorviante e inaccettabile: istituzioni di controllo e soggetti valutati saranno perfettamente a conoscenza del cambiamento, mentre i soggetti valutatori (oltre 60mila studenti di Unipd) dovranno fare i conti con una scala di valutazione innaturale che non riflette appieno il loro giudizio. Questa scelta sconsiderata, inoltre, non fa altro che promuovere il demerito dei docenti, alimentando l'inerzia al miglioramento della propria attività didattica. Troviamo paradossale che un'istituzione che passa il suo tempo a giudicare e valutare gli studenti sia così incapace di valutare se stessa - continuano - chissà che da quest’anno anche gli studenti non vedano la soglia della sufficienza abbassata a 16/30. Ogni docente dovrebbe puntare al massimo del gradimento, non sperare in un ribasso della soglia di sufficienza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prof. "bocciati" dagli studenti, voto questionari: sufficienza ora è 5.5

PadovaOggi è in caricamento