menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Profughi in strada ad Agna: due proteste in due giorni, bloccata la provinciale

Venerdì a Bagnoli, sabato mattina nel comune vicino. Il sindaco di Agna: "La situazione è insostenibile per loro e tanto più per noi. Chiudere i due hub subito"

Due proteste nel giro di poche ore, a pochi chilometri di distanza: dopo quella di venerdì a Bagnoli, partita dagli ospiti della base di San Siro, sabato mattina, sotto la pioggia battente, i profughi sono scesi in strada ad Agna con cartelli e striscioni

PROVINCIALE BLOCCATA. Sono circa una trentina gli eritrei ospiti alla base di Conetta che dalle 7 hanno bloccato la provinciale che porta da Cona ad Agna. A causare le proteste di questi giorni il ritardo il ritardo nella consegna della documentazione di via che consentirebbe loro di abbandonare gli affollati hub padovani da mesi ormai al centro di polemiche.

IL SINDACO DI AGNA.  Esasperato il primo cittadino del comune del padovano, Gianluca Piva: "Ci risiamo, ogni giorno una protesta. Provinciale bloccata e difficolta' per i cittadini. Abbiamo subito creato una viabilità alternativa anche con aiuto polizia locale, carabinieri e protezione civile di Agna. La situazione è insostenibile per loro e tanto più per noi che ormai troppo di frequente subiamo disagi da queste proteste. Chiudere i due hub subito”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento