rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Cronaca

"Se guidi non bere", la campagna di sicurezza stradale tra i giovani a Villa Barbieri e Villa Italia Premio "sobrietà": ingresso gratis in discoteca

L'iniziativa della polizia di Stato, con il patrocinio del Comune e il contributo della polizia locale il 10 settembre a Padova. Lo scopo è educare i ragazzi ad adottare comportamenti di guida prudenti per diminuire il numero degli incidenti che vedono coinvolte giovani vittime

"Se guidi non bere". Questo è lo slogan della campagna di sicurezza stradale che la polizia di Stato, con il patrocinio del Comune di Padova e con il contributo della polizia locale, diffonderà nelle discoteche Villa Barbieri e Villa Italia a Padova il prossimo 10 settembre. L’iniziativa ha l’obiettivo di promuovere la cultura della prevenzione stradale nei luoghi di divertimento e di ritrovo giovanile per evitare le stragi del sabato sera. Lo scopo è quello di diffondere un percorso culturale che educhi i ragazzi ad adottare comportamenti di guida prudenti per diminuire il numero degli incidenti che vedono coinvolte giovani vittime, spesso al termine di serate trascorse in discoteca.

"SE GUIDI NON BERE". Il messaggio dello slogan è semplice e immediato, sollecita un comportamento di buon senso da adottare prima di mettersi al volante. Ed è su questo claim che il comandante della sezione della polizia stradale di Padova, Sabato Riccio, con i suoi uomini e gli agenti e della Questura di Padova, insieme a quelli della polizia locale, con la presenza del comandante Antonio Paolocci, attirerà l’attenzione dei ragazzi durante la serata di intrattenimento. 

IL "BOB". Saranno trattati i temi del bere responsabile e della guida sicura, illustrando i pericoli della guida in stato di ebbrezza e la normativa giuridica di riferimento con le prescritte sanzioni in caso di violazione. Per diffondere i comportamenti più corretti al volante, gli operatori di polizia inviteranno i giovani a nominare la figura del “Bob”, il guidatore designato tra gli amici che si impegna a non bere per guidare in totale sicurezza. 

PREMIO "SOBRIETÀ": INGRESSO GRATIS IN DISCO. Inoltre, i ragazzi avranno la possibilità di sottoporsi liberamente ai test del precursore e dell’etilometro, gli strumenti utilizzati nei controlli di polizia, per verificare il proprio stato di ebbrezza e capire se possono mettersi al volante in sicurezza. Chi risulterà completamente sobrio sarà premiato con un ingresso gratuito in discoteca per un’altra serata.

INCIDENTI PROVOCATI DA ALCOL E DROGA NEL 2016. La stessa iniziativa è stata realizzata anche lo scorso 4 settembre. La diffusione della cultura alla legalità in ambito stradale è di estrema importanza, perché in Italia gli incidenti stradali, spesso provocati da conducenti ubriachi o sotto l'effetto di droghe, costituiscono la prima causa di morte tra i giovani. Le statistiche dimostrano, inoltre, che i mesi più critic sono proprio quelli di luglio e agosto. Basti pensare che nel primo semestre del 2016 su 327 incidenti rilevati dalla polizia stradale di Padova ben 32 conducenti sono risultati positivi all’alcol o alla droga (nel 2015 furono 33 su 310 incidenti). Per la polizia locale, invece, nel primo semestre del 2016 su 732 incidenti rilevati 16 conducenti sono risultati positivi all’alcol o alla droga, (nel 2015 furono 26 su 688).

PRIMO SEMESTRE 2016: RITIRATE 326 PATENTI. Da anni la Polizia di Padova è impegnata in campagne di sensibilizzazione alla sicurezza stradale tra i giovani e servizi di contrasto contro le stragi del sabato sera. Almeno due weekend al mese scende in campo una "task force" composta da personale della sezione polizia stradale di Padova, dal medico della Questura, dall’unità cinofila antidroga e da pattuglie della sezione Volanti, per rendere più sicura la circolazione stradale e contenere il fenomeno dell’abuso di alcol e droga. E i risultati positivi non sono mancati: nel primo semestre del 2016 sono state ritirate dalla polizia stradale di Padova 239 patenti per guida sotto l’influenza di alcol e 5 per guida sotto l’influenza di stupefacenti; la polizia locale, invece, ha ritirato 75 patenti per guida sotto l’influenza di alcol e 7 per guida sotto l’influenza di stupefacenti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Se guidi non bere", la campagna di sicurezza stradale tra i giovani a Villa Barbieri e Villa Italia Premio "sobrietà": ingresso gratis in discoteca

PadovaOggi è in caricamento