Intercettati in tempo: i Nas sequestrano 350 test Covid-19 destinati alla vendita anche nei bar

I carabinieri dei Nuclei Antisofisticazione e Sanità hanno individuato, mediante accertamenti anche online su social network e siti Internet, un canale di distribuzione di dispositivi medici diagnostici gestito da un importatore e grossista cinese

Erano destinati alla vendita anche nei bar. Ma sono stati intercettati prima: i carabinieri dei Nas di Padova hanno sequestrato 350 confezioni di test cinesi (valore commerciale all'ingrosso di 10mila euro) per la ricerca della positività al Covid-19.

Sequestro

Solo negli ultimi giorni l'attenzione dei militari dell'Arma si è concentrata su 285 obiettivi tra laboratori di analisi, punti prelievo e strutture che svolgono attività diagnostica clinica oltre che su attività abusive ed esercizi estemporanei - come profumerie ed erboristerie - che detenevano illegalmente per la vendita ai propri consumatori kit per l’analisi sierologica, peraltro destinati solo all’uso professionale. In tale contesto investigativo i carabinieri dei Nuclei Antisofisticazione e Sanità hanno individuato, mediante accertamenti anche online su social network e siti Internet, un canale di distribuzione di dispositivi medici diagnostici gestito da un importatore e grossista cinese, residente nell’Alto Vicentino. Una scoperta che ha consentito di intercettare l’introduzione in Italia anche di tamponi (sempre di produzione cinese e ad uso non autodiagnostico) destinati alla ricerca sierologica anticorpale del Covid-19 e che sarebbero stati poi smistati a diversi destinatari, tra cui privati cittadini ma anche semplici bar. L’analisi della documentazione dell’importazione ha permesso di accertare la mancata corrispondenza dei requisiti tecnici comunicati dal fabbricante cinese nella banca dati dei dispositivi medici del Ministero della Salute e dell’identificazione dell’organismo notificato di certificazione, oltre che l’assenza del foglietto illustrativo con le istruzioni per l’uso in lingua italiana.

9ca5693e-2ade-4fb8-9a44-4f2ef6ad479a-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione #IoApro: l'elenco di bar e i ristoranti che aderiscono all'iniziativa

  • Andrea Pennacchi: «So taca na machina, ma respiro. Grazie a tutti i medici, sono in buonissime mani»

  • La pasticceria Le Sablon fa servizio al tavolo per #ioapro: prese le generalità a clienti e titolare

  • Famiglia si sbronza per "dimenticare" il parente morto: 17enne sviene, i genitori sfondano la porta del pronto soccorso per farlo curare

  • Solesino: primo comune italiano a dotarsi di un'Alfa Romeo Stelvio per la polizia locale

  • Fermati dalla polizia mentre acquistano cocaina. L'amara sorpresa, sono due agenti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento