menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'uomo è stato arrestato. A destra la spada usata per le minacce

L'uomo è stato arrestato. A destra la spada usata per le minacce

Ubriaco picchia la moglie e la minaccia anche con una spada: arrestato dalla polizia

L'uomo, un 48enne di origine romena, è finito in manette giovedì pomeriggio dopo aver riempito di botte la coniuge e averla minacciata con l'arma, dalla lama lunga 70 centimetri

Da tempo ormai per la moglie trascorrere la giornata o qualche ora insieme al marito, il 48enne di origine romena G.C., era diventato un incubo. Da quando, precisamente, l'uomo era diventato un alcolizzato: dopo aver consumato qualche bottiglia di troppo, infatti, si trasformava in un violento tanto da picchiarla ripetutamente anche fino a mandarla in ospedale.

PICCHIATA E MINACCIATA. E' successo lo scorso 9 dicembre quando la malcapitata è finita in pronto soccorso con contusioni multiple al volto e al corpo, giudicate guaribili in quindici giorni, ed è successo giovedì quando sempre a causa delle contusioni facciali e ai traumi subiti agli arti superiori e alla testa, anch'essi riportati a causa delle botte, la donna è tornata all'ospedale di Padova dove i medici le hanno dato 18 giorni di prognosi. Una situazione ormai insopportabile che proprio giovedì, appunto, ha raggiunto il culmine quando il coniuge violento, dopo l'ennesima sbronza, oltre ad averla brutalmente picchiata l'ha anche minacciata con una spada.


L'ARRESTO. Un'arma lunga un metro, con la lama di settanta centimetri, puntata addosso alla vittima che l'ha costretta, questa volta, a implorare aiuto, facendole trovare il coraggio di mettersi in salvo nascondendosi da una vicina di casa. Immediatamente le due hanno denunciato la situazione alla polizia che è accorsa sul posto e ha trovato la donna tumefatta al volto e in lacrime. Senza paura questa volta ha deciso di raccontare tutto agli agenti spiegando come da qualche tempo l'uomo si presenti ubriaco a casa e, adduccendo come scusa la gelosia e la paura di essere abbandonato, prenda a malmenarla anche per diversi minuti. A quel punto gli agenti, raccolta la sua denuncia, sono passati ai fatti. Hanno sequestrato l'arma e hanno arrestato il colpevole con diverse accuse: maltrattamenti in famiglia, minacce aggravate, lesioni personali e violenza privata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento