menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Risultato storico: Udu Padova esprime il presidente del consiglio degli studenti

Il 6 novembre si è svolta la prima seduta del Consiglio degli Studenti dell'Università di Padova che ha aperto ufficialmente il nuovo mandato dell’organo per il prossimo biennio

Il 6 novembre si è svolta la prima seduta del Consiglio degli Studenti dell'Università di Padova che ha aperto ufficialmente il nuovo mandato dell’organo per il prossimo biennio. Il Consiglio degli Studenti rappresenta il principale organo di rappresentanza studentesca dell’Ateneo, essendo composto interamente da studenti e studentesse. La sua funzione centrale è quella di coordinare le rappresentanze studentesche, avanzare proposte e offrire pareri su questioni fondamentali per la comunità studentesca universitaria.

La votazione

Punto centrale all'ordine del giorno della prima seduta è stata la votazione del nuovo Presidente del Consiglio degli Studenti. La votazione si è conclusa con l'elezione a maggioranza assoluta di Alberto Rosada, studente di Storia dell'Ateneo di Padova ed espressione della lista Studenti Per Udu Padova. L’elezione di Rosada conferma e rafforza un risultato storico per Studenti Per Udu Padova, che alle ultime elezioni è emersa ufficialmente come prima lista d’Ateneo, andando ad esprimere due senatori in Senato Accademico e, per la prima volta, un rappresentante nel Consiglio d’Amministrazione nell’Ente Regionale per il Diritto allo Studio. 

«Immenso orgoglio»

«Accogliamo questo risultato con immenso orgoglio: è un momento storico per Studenti Per, che conferma la fiducia che migliaia di studenti e studentesse hanno riposto in noi durante le ultime elezioni universitarie» dichiara Enrico Mazzo, coordinatore di Studenti Per Udu Padova. «Le sfide che questi due anni ci pongono davanti sono molte, ma siamo convinti che si sia aperto un nuovo capitolo per la rappresentanza studentesca e per il Consiglio degli Studenti, che è uno strumento fondamentale a garanzia dei diritti di tutti gli studenti e le studentesse del nostro Ateneo: costruiremo in questi due anni di mandato nuove proposte per migliorare le condizioni della componente studentesca che da anni rappresentiamo con orgoglio e dedizione, portando al centro del dibattito l'elaborazione e il pensiero che come sindacato studentesco abbiamo costruito con serietà negli ultimi anni». 

«Obiettivo ambizioso»

«La possibilità che ci viene data di rappresentare studenti e studentesse dell’Ateneo di Padova, in più sedi e a più livelli, ha per me un valore profondo e importante: rappresentanti degli studenti e delle studentesse ce ne sono molti in tutta l’Università, e ci sono anche moltissimi incarichi diversi, molti dei quali estremamente rilevanti ma di cui purtroppo molti sono all’oscuro, e penso che questa sia una mancanza grave che dovremmo impegnarci a risolvere tutti assieme» dichiara Alberto Rosada, neo-eletto Presidente del Consiglio degli Studenti «Avere la possibilità come rappresentanti di riunirci, discutere e prendere decisioni può contribuire in maniera effettiva al lavoro di tutti e tutte, migliorando le condizioni di migliaia di studenti e studentesse: è un obiettivo ambizioso, ma è proprio quello che, per statuto, il Consiglio sarà chiamato a fare per i prossimi due anni».

«Garante di un reale confronto»

«Da parte mia, la responsabilità che mi prendo è quella di farmi garante di un reale confronto dentro il Consiglio, di un dialogo capace di trovare una sintesi condivisa che rispecchi al meglio il nostro mandato, nonostante le diverse provenienze di corsi di studio e liste di rappresentanza: sensibilità e idee diverse non devono diventare motivo di puro scontro, ma l’occasione per ascoltarsi, capirsi e trovare un obiettivo comune» conclude Rosada. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento