"Cuore di formaggio", lo spettacolo teatrale nelle scuole padovane

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

"Chi ha rubato le forme di formaggio della locanda Da Berto, su nell'altopiano di Asiago? Tutti incolpano il clown Sigismondo, l'ammaestratore di scimmie in tournée con il circo Trombetta, ma siamo sicuri che sia proprio così? I due adolescenti protagonisti della storia, Giacomo e Stella, assieme al piccolo Bobo, un ragazzino ficcanaso, e a uno strano vecchietto un po' sordo riusciranno a scoprire il vero autore dei furti?". Ha le caratteristiche di un giallo a tutto tondo, condito con un'innocente storia d'amore "Cuore di formaggio", il percorso di educazione alimentare realizzato dal Consorzio tutela formaggio Asiago con la collaborazione di Fondazione Aida e pensato per far conoscere le qualità e le specificità nutritive del formaggio, in particolare, del formaggio Asiago DOP, agli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo livello. 

"Cuore di formaggio" sarà a Padova con tre appuntamenti:

  • martedì 1 marzo per circa 170 alunni delle scuole primarie di primo livello "Quattro Martiri" e "Zanibon"; 
  • martedì 8 marzo, con 120 alunni della scuola primaria "Reggia Carraresi";
  • martedì 10 maggio farà tappa presso la scuola primaria "Diego Valeri" di fronte a 60 ragazzi.

"Cuore di formaggio" proseguirà il suo tour fino a fine maggio, per un totale di 54 appuntamenti e sarà presentato anche negli istituti delle province di Vicenza, Treviso, Bologna, Trento, Mantova, Bergamo e Udine. Scritto e diretto da Pino Costalunga, scrittore e regista specializzato nel teatro per i ragazzi e condirettore artistico di Fondazione Aida, il giallo sarà portato in scena in forma di laboratorio teatrale da Gioele Peccenini ed Elisabetta Borille. Completa il percorso educativo, il libretto didattico illustrato da Timoteo Frammartino che, contestualmente al laboratorio, verrà distribuito a tutte le classi.

"Il testo è nato - spiega Pino Costalunga - pensando al pubblico a cui è diretto e cioè ai ragazzi che vanno dai dieci ai tredici anni circa. Ho creato una storia che ha la forma del giallo, che contiene i temi dell'amicizia e del primo innamoramento, tipico dell'età, usando uno stile che si pone tra il diario personale, - che molti ragazzi ancora usano scrivere - la narrazione e il testo teatrale e che quindi funziona bene sia come narrazione teatrale che come testo da leggere da soli o in classe. Il formaggio Asiago è naturalmente uno dei protagonisti del racconto ed ho lavorato in modo che le informazioni riguardanti le sue ottime qualità e la sua lavorazione fossero inserite come parte necessaria e fondamentale del racconto. Spero e credo di esserci riuscito". "Questo progetto, parte del percorso educativo Asiago School dedicato alle scuole, - afferma Fiorenzo Rigoni, presidente del consorzio di tutela - nasce dal desiderio di voler offrire ai più giovani nuove occasioni per conoscere ed apprezzare un formaggio che esprime, accanto alle sue innegabili proprietà nutrizionali, un mondo fatto di valori, tradizioni e cultura. Il nostro auspicio è quello di condividere la crescente curiosità e la voglia di sperimentare delle giovani generazioni contribuendo a diffondere i temi dell'educazione alla sana alimentazione".

"Cuore di formaggio" continua durante tutto l'anno scolastico con un percorso didattico aperto a tutti i ragazzi delle scuole aderenti al progetto. I ragazzi, o le classi, potranno realizzare e inviare all'indirizzo info@formaggioasiago.it una foto rappresentativa sul tema entro il 31 maggio. Una selezione verrà pubblicata sul sito del Consorzio tutela formaggio Asiago. Alle tre migliori foto saranno assegnati premi in buoni acquisto Amazon spendibili in forniture o attrezzature utili alla classe.

Informazioni sul progetto, la prova creativa e le date all'indirizzo:

https://www.asiagocheese.it/it/asiago-school/cuore-di-formaggio/

Il Consorzio tutela formaggio Asiago è l'associazione composta da produttori e stagionatori di formaggio Asiago DOP che ha il compito di tutelare, promuovere, valorizzare e informare, sia in Italia che all'estero, sulle caratteristiche uniche e peculiari del formaggio d'origine protetta prodotto nelle due tipologie: fresco e stagionato.

Fondazione Aida, ente culturale non profit, nasce con l'intento di promuovere il teatro per ragazzi, delle famiglie e della scuola con la produzione di spettacoli e progetti che sappiano affrontare tematiche attuali, ispirate ad autori classici o contemporanei di letteratura per ragazzi.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento