Domenica, 13 Giugno 2021
Politica

Caon (Forza Italia): «Alta Velocità a Padova, non si può più aspettare»

Il deputato ha presentato due atti per impegnare il governo alla realizzazione delle tratte Verona — Padova e Padova — Bologna

«Collegare Padova all'Alta Velocità, e farlo subito, sia sulla direttrice Milano — Venezia, sia su quella Bologna — Roma», è quanto chiede Roberto Caon, deputato di Forza Italia, con due atti presentati in parlamento. Il primo è un'interrogazione rivolta al ministro per le Infrastrutture, Paola De Micheli, dove chiede se la tratta dell'Alta Velocità Brescia — Padova, potrà rientrare nelle opere che si avvarranno di un commissario straordinario, sulla base della procedura descritta dalla recente legge 76 del 2020. Il secondo, è una risoluzione presentata in Commissione IX, competente in materia di trasporti chiede di impegnare il governo a prevedere l'inserimento nel contratto di programma con Rete Ferroviaria Italiana Spa della realizzazione di un tratto ferroviario ad Alta Velocità che colleghi le città di Bologna e Padova.

Padova al centro

«Padova, città ad alta industrializzazione, cuore pulsante della locomotiva Nord-Est, è di fatto ignorata per quanto riguarda l'Alta Velocità — spiega Caon —. Il ministro la settimana scorsa ha firmato i protocolli d'intesa per la tratta Verona — Vicenza, ma il proseguimento della linea dopo la città del Palladio rimane solo un ipotetico, un tratto di penna. Se si guarda a sud è anche peggio, la Tav Padova — Bologna, allo stato attuale non è nemmeno prevista. E non si capisce il perché: se le linee ad alta velocità varcano Alpi e Appennini, davvero un ponte sul Po costituisce un ostacolo?».  Ecco perché, per Caon, si sono resi necessari i due atti parlamentari. «Per quanto riguarda la Tav Verona — Padova — prosegue il deputato di Forza Italia — ho chiesto già a luglio di ricorrere alla figura del commissario straordinario, prevista da una nuova legge: ciò permetterebbe di velocizzare le operazioni. È vitale connettere due città come Padova e Venezia all'Alta Velocità completando la parte italiana del corridoio Lisbona — Kiev. Per la Padova — Bologna, la battaglia da portare avanti è simile a quella dell’idrovia. È una grande opera dimenticata, e l’azione urgente è quella di impegnare il governo a dare una risposta. Come per l'idrovia, c'è anche una questione di messa in sicurezza: sulla linea rimangono ancora dei passaggi a livello, che vanno eliminati per prevenire incidenti».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caon (Forza Italia): «Alta Velocità a Padova, non si può più aspettare»

PadovaOggi è in caricamento