menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nasce il banco alimentare di Montegrotto Terme: gli sprechi del supermercato ai cittadini bisognosi

L’assessorato ai Servizi Sociali ha messo in rete il supermercato A&O, i volontari dell’Auser e la biblioteca comunale Alda Merini

Un aiuto concreto per le famiglie di Montegrotto Terme più bisognose: a partire da venerdì primo marzo potranno andare in biblioteca a ritirare una spesa gratuita. È quanto prevede il progetto del banco alimentare dell’assessorato ai Servizi Sociali di Montegrotto Terme che ha messo in rete il supermercato A&O, i volontari dell’Auser e la biblioteca comunale Alda Merini che ha allestito al suo interno un locale dotato anche di frigorifero che servirà per la distribuzione delle spese.

Alimentari

Il banco alimentare sarà riservato delle famiglie maggiormente disagiate, con un reddito certificato ISEE non superiore ai 6 mila euro e per poter accedere al servizio dovranno essere segnalate dai Servizi sociali del Comune. A loro saranno riservate le derrate alimentari cedute a titolo gratuito dal supermercato A&O (prodotti con scadenza ravvicinata, in promozione, o con confezioni danneggiate…). I prodotti, anche freschi, verranno raccolti dai volontari dell’Auser  che tutti i venerdì li distribuiranno in biblioteca. 

Servizio

«Il servizio - spiega l’assessore ai Servizi Sociali Elisabetta Roetta - è per il momento sperimentale,  perché non sappiamo quante derrate avremo a disposizione, né quale sarà l’interesse dei potenziali utenti. Al momento nella nostra zona esiste solo un altro banco alimentare a livello vicariale a Monteortone. L’idea comunque è di vedere come va e di adeguare l’organizzazione alle necessità, anche magari invitando la cittadinanza un paio di volte l’anno a fare una colletta per donare la merce al banco alimentare. Le famiglie bisognose anche a Montegrotto Terme ci sono e con questa iniziativa vogliamo dare un segno concreto della vicinanza delle istituzioni. Se possiamo aiutare fornendo beni di prima necessità, grazie alla disponibilità del supermercato A&O e dei volontari dell’Auser, le famiglie saranno meno in difficoltà per affrontare altre spese», conclude Roetta. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento